Tre bicchieri Liguria. Felici per il Rossese di Dolceacqua

Tempo di lettura: 1 minuto

Oggi tocca alla piccola Liguria:

Riviera Ligure di Ponente Pigato Cycnus ’10 – Poggio dei Gorleri
Riviera Ligure di Ponente Vermentino ’10 – Laura Aschero
Colli di Luni Vermentino Et. Nera ’10 – Lunae Bosoni
Riviera Ligure di Ponente Vermentino Serre ’09 – Lupi
Rossese di Dolceacqua Bricco Arcagna ’09 – Terre Bianche.

Solo cinque vini per una viticoltura eroica che noi di SdV amiamo molto.

Siamo felici per il Rossese di Dolceacqua Bricco Arcagna 2009, il base dell’azienda convinse anche noi, la riserva 2009 ci incuriosisce assai.

Rimaniamo stupiti dall’assenza totale del Timorasso, vitigno molto amato ultimamente dalla curva sud e stranamente assente tra i premiati.

Foto: dolceacqua.it, sommeliers-europe.com

11 Commenti

  1. ha risposto a alexer3b: Vero! Anche Maccario a noi era piaciuto un sacco… Se per questo mi stupisce anche la scelta di un cru 2009, la freschezza mi sembra un requisito bellissimo del vitigno…

  2. Non mi sembra ci siano grosse novità rispetto all’anno scorso. Hanno premiato lo stesso Rossese. Secondo me Maccario gli fa un culo a tarallo. Credo se avessero premiato un vino di annata avrebero fatto un favore alla denominazione fotografando la vera vocazione del vitigno e territorio. Concordo con la scelta di premiare Cycnus buonerrimo. Avrei premiato il pigato di mezzo di Bruna. Majé bevuto l’altra sera un pochino molle e mentre u Baccan continua essere un vino da aspettare.

  3. CITO: “Credo se avessero premiato un vino di annata avrebero fatto un favore alla denominazione fotografando la vera vocazione del vitigno e territorio.”
    Ci sarà un perchè se su Duemilavini di Bibenda hanno premiato sia un 2010 di Kamancine e un 2009 di Tenuta Anfosso e sentendo alcuni produttori sul gambero erano in finale 5 vini di cui tre 2009!! Sarà che la tua vocazione è bere solo vini giovani di quella tipologia.
    Comunque Rossese a parte in Liguria hanno dimenticato parecchi produttori e messo alcuni che di territorio nei loro vini hanno ben poco, bevendoli saranno si ben fatti ma lavorati in maniera estrema dove l’autoctono si va a far benedire.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui