Mercatini | Dolci e pastori per il Natale che avanza

Tempo di lettura: 3 minuti

Il nostro prode leprotto ritorna in patria per curiosare tra i nostri più suggestivi mercatini di Natale.

Bolzano. Al mercatino per comprare lo Zelten

Si parte da Bolzano per il suo tradizionalissimo mercatino di fine anno accompagnato dalle incantevoli melodie dell’Avvento che risuoneranno, fino al 23 dicembre, per le vie sbrilluccicose del centro storico.

Fino al 23 dicembre piazza Walther ospiterà le caratteristiche casette in legno del “Christkindlmarkt” con 80 espositori che propongono tipici addobbi in vetro, legno e ceramica, tante idee regalo all’insegna della più genuina tradizione artigianale, nonché specialità gastronomiche e deliziosi dolci natalizi come il famoso “Zelten” di Bolzano.

Per l’edizione di quest’anno ci sarà anche un mercatino per bambini in via e piazza della mostra con degli stand costruiti a misura dei visitatori più piccini che verranno coinvolti in spettacoli ed animazioni interattive come preparare biscotti e decorazioni per l’albero di Natale, raccontare fiabe ed attività ludiche a tema. Orario di apertura: dal lunedì al venerdì: 10.00–19.00, il sabato: 9.00–20.00, la domenica: 9.00–19.00.

Roma. Dolci, leccornie e decorazioni a Piazza Navona

Se nelle vostre case avete la sensazione che le decorazioni non siano perfette, allora il mercatino di Piazza Navona è da sempre il posto giusto per trovare l’accessorio giusto, il tassello mancante, l’addobbo ideale. Vi si trova di tutto per abbellire l’albero e/o il presepe. Qui elementi legati alla tradizione si fondono con quelli più moderni, assicurando sempre un’ampissima scelta tra mille e più decorazioni. Tante sono inoltre le idee regalo da mettere sotto l’albero, mentre numerosi sono gli stand dedicati a dolci e leccornie. Un appuntamento da non perdere, fino al 6 gennaio, per gli amanti dell’atmosfera magica che Roma regala durante questi giorni di festa.

Aosta. Il Natale avanza a grandi passi con il Marché Vert Noël!

Suggestioni antiche e casette di legno incastonate in una scenografia naturale mozzafiato. C’è questo e molto, molto altro ad Aosta per il Marché vert Noël. Un gioco di parole visto che Marché vert Noël letteralmente significa “Mercato verde Natale”, ma si pronuncia come “marcher vers Noël”, cioè “camminare verso il Natale”. E’ diventato ormai un evento consolidato ed organizzato come sempre nella centrale Piazza Severino Caveri, dentro l’antico Foro romano, incastonata tra la Cattedrale e Rue de Tillier, il passeggio cittadino. Per l’occasione nella piazzetta viene ricostruito un villaggio alpino con oltre 25 chalet in legno, immerso in un bosco di abeti. Vi si possono trovare oggetti in gran parte artigianali e prodotti eno-gastronomici locali per idee regalo originali. Il mercatino natalizio di Aosta è aperto fino all’8 gennaio.

Napoli. Non solo presepi tra le bancarelle di San Gregorio Armeno

Un’esperienza da fare almeno una volta nella vita, per assaporare a pieno il vero spirito del Natale napoletano, è la passeggiata (a passo di formica) a San Gregorio Armeno, dove sono concentrate le più importanti botteghe artigiane che da anni si tramandano i segreti dell’arte presepiale da padre a figlio. Il risultato è ormai famoso in tutto il mondo: le meravigliose statuette realizzate a mano dei personaggi del presepe classico: la Sacra Famiglia, il bue e l’asinello, i magi, i pastori e tutti gli altri personaggi della tradizione antica e non solo. Infatti, oltre alle migliaia di varianti sulla Natività, nella bottega dei Fratelli Ferrigno si trovano anche statuette di grande attualità, vedi Monti, Berlusconi conciato a mò di conte Dracula, Il presidente De Laurentiis, e Walter Mazzari con l’aureola! A pochi passi da San Gregorio val la pena fare un salto alla Basilica di San Lorenzo Maggiore, risalente al XII secolo, dove troverete bellissime riproduzioni di presepi miniaturizzati, realizzati all’interno di gusci di noce.

[Antonello D’Amato. Foto: christkindlmarkt.it, bestapartmentsinrome.wordpress.com, regione.vda.it, lettera43.it]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui