Ryanair alle hostess: contro il caro-carburante dimagrite!

Tempo di lettura: 1 minuto

Il prezzo del carburante continua a salire? Ryanair dichiara guerra alla ciccia. Non solo quella dei passeggeri ma anche del personale di volo. Per i primi la ricetta, dopo la decisione di offrire a pagamento cibo e bibite, è stata la fat tax, la tassa sull’obesità, applicata nel 2009 sui passeggeri di taglia abbondante.

Ai secondi la compagnia leader nei voli low cost oggi manda a dire: dimagrite e contribuirete così al contenimento del peso a bordo. L’invito fa parte di un piano generale di alleggerimento del peso per contrastare il caro-carburante e per il quale la compagnia ha deciso di distribuire bibite con meno ghiaccio e riviste più sottili mentre è sfumata l’idea di togliere i braccioli come l’azienda aveva pensato in un primo momento.

Insomma, dopo aver applicato una tassa sulla ciccia dei passeggeri, sui bagagli extra e perfino sull’accesso in toilette, l’azienda irlandese sferra l’ultima offensiva al peso. Solo che questa volta, vista la forma già perfetta delle assistenti di volo ritratte in biancheria intima nel back stage del calendario 2012 della compagnia, però, l’iniziativa non sembra destinata a produrre effetti positivi. Come inverosimile è immaginare colleghi maschi obesi da spingere tra le braccia di qualche nutrizionista.

[Fonte: ansa.it, qn.quotidiano.it, repubblica.it, tuttosport.it, viaggi.liquida.it]

6 Commenti

  1. però attenzione a una cosa: Ryan Air, con “politically correctness” ha chiesto al personale (maschi e femmine) di dimagrire, non solo alle hostess
    e mi sembra che la tassa sulla toilette l’abbiano solo annunciata e mai applicata

    con tutto ciò, con la loro insopportabile tariffazione fatta quasi solo di balzelli, mi stanno ampiamente sulle palle lo stesso
    meglio, molto meglio, Easy Jet

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui