Idiozie d’estate. Andare al ristorante in elicottero ed essere ricercati

Tempo di lettura: 1 minuto

Atterrano, scendono e come se niente fosse si dirigono verso il ristorante. Niente di strano se il locale, precisamente L’Isola del Pescatore, si trovasse in prossimità di una bella pista d’atterraggio.

E invece no. I quattro affamati a bordo di un elicottero scelgono le spiagge di Santa Severa (Roma) per mettere i piedi a terra e rifocillarsi nei paraggi. E’ subito il parapiglia in spiaggia con il proprietario del ristorante che si rifiuta di farli entrare. Poi la chiamata alla Capitaneria di Porto di Civitavecchia e i “viaggiatori” che riguadagnano l’elicottero e ripartono in men che non si dica.

Atterraggio in destinazione ignota ma adesso li cercano in tanti: Guardia Costiera e reparto aeronavale della Guardia di Finanzia e dell’Ente Nazionale Aviazione civile mentre sulla “bravata” è stato aperto un rapporto alla Procura della Repubblica di Civitavecchia. Ci sarà da ripagare i disagi arrecati ai bagnanti. E sarà molto più salato del conto del ristorante. [Il Messaggero, ilfaroonline.it]

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui