Il sindaco di Roma Gianni Alemanno alla fine avrà “abbozzato”, ha fatto finta di niente. Chi temeva cordoni sanitari in piazza San Calisto nel cuore di Trastevere e della movida romana per evitare le ormai famose “pericolose scolature di liquidi” durante la braciolata di protesta per l’ordinanza un po’ anti-bivacco e molto anti-panino sarà rimasto piacevolmente deluso.

Niente agenti anti-sommossa, niente multe fino a 500 € con applicazione fino a questo momento del menu forfettario da 50 € come è accaduto in piazza del Campidoglio con il Magna Magna flash mob all’ora di pranzo.

A San Calisto la protesta ha avuto il sapore di una sagra di paese con wurstel, salsicce e, ovvio, panini. Che sia il primo passo per rivedere questa famosa ordinanza ora che anche i consumi di caviale sono diminuiti del 37%? [Repubblica]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui