Cucina spaziale. Con la senape si può rifornire un jet e volare

Tempo di lettura: 1 minuto

Dopo il boom di televisione, radio e internet per l’enogastronomia, ora anche l’aviazione si occupa di food.

Avevate mai pensato alla senape per sorvolare i cieli mondiali? Ci hanno pensato ad Ottawa, utilizzando un Falcon 20 prodotto dalla Dassault usato dalle società Applied Research Associates e la Agrisoma Biosciences per testare un biocarburante ottenuto dalla Brassica carinata, una varietà di senape che presenta caratteristiche di viscosità tali da poter essere facilmente trasformata in un combustibile aeronautico, simile al kerosene di origine fossile, ma più economico e meno inquinante.

Dopo l’olio da cucina raffinato e la senape, quale sarà il prossimo ingrediente per far volare un aereo?


Primo volo del jet che va a “senape”: usa… di TMNews

[Chiara Valzania]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui