il Natale 2012 si avvicina a grandi passi e all’Hotel Excelsior di Roma si è tenuta come da tradizione la presentazione della Guida Sparkle Bere Spumante 2013 di Cucina e Vini, giunta con successo alla sua undicesima edizione. Nonostante la grande affluenza, siamo riusciti ad assaggiare praticamente tutte le bollicine  in degustazione, grazie ad una impeccabile organizzazione.

Riusciamo perciò anche questa volta a fornirvi la nostra top five, che vi ritornerà utile per gli acquisti delle feste natalizie. Non citiamo di nuovo di due vini che rientrerebbero sicuramente in questa classifica, ma di cui vi abbiamo già riferito: Franciacorta Emozione Brut 2008 – Villa  e  Scolca Brut d’Antan millesimato 2000 – La Scolca.

Questa dunque la nostra guida agli acquisti di spumante da portare in tavola o da mettere sotto l’albero di Natale.

  1. Franciacorta D.O.C.G. Cabochon Brut 2008 – Monterossa  (vino dell’emozione 2013 e 5 sfere per la guida). La elegante e setosa bollicina è il corollario di un assaggio cui non manca praticamente niente. Sentori di frutta secca , gesso, agrumi e fiori bianchi, si uniscono a ricordi balsamici e di macchia mediterranea.  Fresco, suadente e di bellissima e profonda beva.  70% Chardonnay, 30% Pinot Nero. Costa circa 40 Euro.
    4 scatti e secchio
  2. Trento Riserva Altemasi Graal Brut 2004 – Cavit (nella guida 2013 è recensito il 2005 con 5 sfere, che ancora non è in commercio, nella guida 2012 il 2004 era recensito a 5 sfere). Le note fruttate di mela, pera e melone, e le fragranze di pietra focaia, pasticceria e nocciola fanno da sipario ad una beva complessa ma fluida, che avvolge il palato di una sensazione cremosa ed armonica. Chardonnay 70% , Pinot Nero 30%. Costa circa 35 Euro.
    4 scatti e secchio
  3. Oltrepò Pavese metodo classico D.O.C.G. Brut Riserva del Poeta 2005 – Anteo (non presente in guida). Perlage finissimo e toni agrumati per questo spumante, complesso e sapido, minerale e floreale. Costa circa 35 Euro.
    3 scatti e ½
  4. Oltrepò Pavese Metodo Classico D.O.C.G.  Talento Brut 2008 – Padroggi La Piotta (3 sfere in guida). Convenientissima questa bollicina da pinot nero 100%.  Il prezzo allo scaffale è infatti tra 15 e 20 Euro. 36 Mesi sui lieviti e agricoltura biologica. Sentori agrumati e minerali e finale di frutta secca. Agile e scorrevole.
    3 scatti e ½ e secchio
  5. Trento Riserva Brut 2006 – Balter (5 sfere in guida). Sentori di lavanda e pietra focaia, incontrano note di macchia mediterranea e di arancia. Le bollicine sono molto fini. In bocca risulta armonico e persistente, con finale di mandorla. Chardonnay 80%, Pinot Nero 20%. Costa circa 25 Euro.
    3 scatti e ½ e secchio

[Immagini: Daniele Amato]

2 Commenti

  1. in realtà l’Oltrepò Pavese metodo classico D.O.C.G. Brut Riserva del Poeta 2005 non è una DOCG ma una DOC, ed è recensita nella guida con 5 sfere. L’esatta dicitura è ” Oltrepò Pavese Pinot Nero DOC Riserva del Poeta Trento Cribellati Brut 2005″: Trento non è un refuso ma fa parte del nome del vino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui