15 cose per aprire una gelateria di successo. Soban ad Alessandria, ad esempio

soban-gelateria-artigianale-pozzetti

Giovedì 4 luglio ad Alessandria apre una nuova gelateria, quella di Andrea Soban. Poiché è un editor di Dissapore Media Network, mi sembra giusto elencare quali sono gli elementi necessari per realizzare una gelateria di successo entrata al secondo posto della mega-classifica delle migliori 50 gelaterie d’Italia che ha fatto parlare anche Vanity Fair. Un affaire di non poco conto sottolineando che negli indirizzi c’è già questo di corso Borsalino 36 (zona Esselunga, precisa la nota stampa del pignolo Soban giovane) che non ha ancora aperto.

Andrea Soban e Federica Gemma

Anche se a onor del vero una recensora è già stata in pre-apertura.

  1. Prevedete posti a sedere perché è finita l’epoca del gelato (solo) street food e i clienti vogliono sbrodolarsi con comodo
  2. Wi-fi gratuito altrimenti come fanno gli instagrammatori e i foodblogger a piazzare la foto struggente del cono che inesorabilmente si scioglie?
  3. Attivate la vostra community di fanatici del vero gelato. Minimo twitter (@GelatoSOBAN) e facebook. Oltre al sito, naturale
  4. Parlate solo e sempre di gelato Naturale e gelato Artigianale
  5. Un limone non sarà mai uguale a quello del giorno prima. Fatene vanto del vostro gelato naturale/artigianale che ogni giorno è diverso e irripetibile
  6. Usate i mantecatori verticali a bastone
  7. Per usare i mantecatori verticali a bastone avete bisogno dei pozzetti, il vostro nuovo mantra
  8. Chiedetevi perché il numero 1 Ermanno Di Pomponio non utilizza il pozzetto detto anche carapina
  9. Organizzate incontri per far conoscere il gelato buono e naturale. A ottobre, quando la vostra gelateria sarebbe deserta
  10. Come un ristorante prestigioso avete bisogno di un gelato flagship ossia il gelato che vi identifica sempre
  11. Il gelato flagship non può essere stagionale ma, deve essere legato al territorio
  12. Il Gelato al Brachetto DOCG realizzato con azoto liquido va bene tutto l’anno. E vi permette di brindare. Fanno vino dalle vostre parti?
  13. Il molecolare dell’azoto liquido e il brachetto mettono insieme tradizione e innovazione. Prendete esempio
  14. Curate l’inaugurazione senza farne un appuntamento imprescindibile (Pisacco e Dry docet) e regalate gelato (dalle ore 17:30)
  15. Fate un pellegrinaggio nella Val di Zoldo, la patria dei Gelatieri che dalla fine dell’800 fornì artigiani a tutta l’Europa

Stefano Soban Stefano Soban e Benedetta Parodi

Ora resta solo da fotograre voi e il vostro gelato con una testimonial (notate il ton sur ton del verde = gelato naturale) e diventare editor di un sito gastronomico di riferimento nel mondo del gelato che in una settimana ha totalizzato più di 32.000 (trentaduemila) accessi e oltre 200 commenti. E forse avere altre due gelateria già ottimamente avviate.

Dimentico qualcosa?

Gelateria Soban. Corso Borsalino 36. Alessandria. Tel. +39 0131.941806



martedì, 2 luglio 2013 | ore 11:33

8 commenti su “15 cose per aprire una gelateria di successo. Soban ad Alessandria, ad esempio

    • Dissento, Nico. Signornò Tenente.
      Ti lascio tutte le vaschette aperte, e mi rifugio da Andrea, o, piu’ vicino a me, alla gelateria Tonino di Basilicanova, con le sue due macchine Carpigiani a vista.
      E se sono fortunato, arrivo che i bracci stanno finendo di girare, e la palettata di gelato mi viene presa su direttamente dalla vasca di mantecatura. A quel punto non sto a scegliere il gusto: e’ come la pagnotta in uscita dal forno, e’ perfetta per default 🙂

  1. Prevedete posti a sedere perché è finita l’epoca del gelato (solo) street food e i clienti vogliono sbrodolarsi con comodo

    Fatelo a Padova ,con autorizzazione artigianale come tutte le gelaterie e vi beccate 1000 € di multa.

  2. Concordo con nico il gelato va prima mangiato con gli occhi, e poi per i furbi della gelateria chi mi dice che nel pozzetto c’è del gelato fresco? quello a vista solo un miope non saprebbe riconoscerlo…macchina in verticale! differenza dal mantecatore orizzontale? Il gelato se fatto con passione e ingredienti veri, per veri intendo zucchero UOVA latte fesco e un buon bilanciamento, aromi naturali è buono e basta sia mant. esso verticale o orizzontale.Ok per l’artigianalità, ma viva la tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.