“Assurdo”. TripAdvisor cancella commento sulla cameriera di colore al ristorante di Cortina consigliato da Massimo Bottura

Dietrofront. TripAdvisor, conosciuto dai più incavolati ristoratori italiani per la capacità di rispondere spesso picche alle loro richieste relative ai commenti ritenuti più insensati (o falsi) con la formula che “la recensione rispetta le nostre linee guida”, questa volta ci ha ripensato.

La storia è molto semplice. Fabio C., cioè Fabio Cenerini, commentatore su TripAdvisor di La Spezia con all’attivo 85 recensioni e capogruppo al Consiglio comunale della lista Toti Forza Italia, è rimasto sorpreso che all’agriturismo El Brite de Larieto, ristorante consigliato tra 11 in Italia da Massimo Bottura, che fosse  servito da una ragazza di colore della Guinea Bissau, ma residente da anni a Verona, vestita con i tradizionali indumenti ampezzani.

“Sinceramente non ho apprezzato una persona di colore a servire con un costume parzialmente ampezzano”, scrive nella sua nota che ha raccolto al momento della cancellazione 78 apprezzamenti dopo aver criticato due zuppe, due secondi e un dolce “tutto molto normale”.

Quello che proprio non va è la mancata Heidi con le trecce che non si intona all’ambiente e all’arredamento che non è neanche molto tipico.

“Se fossimo in un ristorante internazionale a Milano sarebbe diverso, ma sarebbe come andare in Marocco e in un ristorante tipico invece di trovare un marocchino che serve in tavola in abito tradizionale, ci trovassi un tedesco biondo vestito da marocchino. Assurdo”, ragiona Cenerini mettendo insieme i suoi personalissimi elementi di marketing del turismo.

El Brite de Larieto, conclude, ha prezzi cari, ma per fortuna la presenza della ragazza di colore viene bilanciata dall’unica consolazione dello scampanellio delle mucche al pascolo, quelle sì tipiche.

La reazione dello chef Riccardo Gaspari e della moglie Ludovica Rubbini non si fa attendere: scrivono a TripAdvisor per chiedere la rimozione del commento perché loro si avvalgono da tempo di personale multietnico e la ragazza in costume ampezzano non è la sola presenza che esce dai “canoni di tipicità” che vorrebbe Cenerini.

Invece, TripAdvisor risponde con la formula che fa imbestialire parecchi ristoratori declinata secondo il caso: “la recensione rispetta le nostre linee guida. La nostra community è globale e multiculturale”.

Una risposta che sembra un controsenso applicata al caso concreto.

E, infatti, TripAdvisor ci ripensa: “Dopo aver rivisto la nostra decisione iniziale, siamo giunti alla conclusione che la recensione non era conforme alle nostre linee guida ed è stata quindi rimossa. Attraverso ulteriori training lavoreremo per assicurarci che la nostra policy venga rispettata in maniera più scrupolosa in futuro”.

C’è il fondato sospetto che il ripensamento sia dovuto all’ondata di indignazione che si è propagata sui giornali, sui siti e sui social.

Giustizia on line è fatta.

Cenerini precisa al Corriere: “Non ho detto niente di razzista: è stato tutto travisato e forse quelli del ristorante hanno utilizzato il polverone di polemiche per farsi pubblicità. Si tratta solo di un questione di tipicità, io vado anche in un ristorante marocchino e lì voglio trovare i marocchini, non gli italiani. Generalmente quando si va in Alto Adige o in Trentino o a Cortina ci si aspetta una donna modello Heidi”.

Ecco, il modello Heidi che ovviamente non potrebbe essere esportato in Marocco, ma solo a Milano in un contesto internazionale.

Assurdo, non vi pare, che TripAdvisor non abbia accolto subito la richiesta di cancellazione del commento?




- giovedì, 31 agosto 2017 | ore 10:10

5 commenti su ““Assurdo”. TripAdvisor cancella commento sulla cameriera di colore al ristorante di Cortina consigliato da Massimo Bottura

  1. Di cosa vi meravigliate ? Nella vita c´é sempre stato e ci sará chi sta sopra e chi sta sotto. Amorale della fava : il lupo e l´agnello…

  2. La piccola vicenda ci dovrebbe far riflette su una questione di fondo eterna e cruciale per la libertà e la democrazia di una
    1 piccola comunità online virtuale, 2 di una società, 3 di una nazione.

    Fino a che limite può spingersi la LIBERTA’ di Espressione del pensiero?
    Chi stabilisce i limiti?
    Come capire se quei limiti sono stati o non superati?
    Quali sanzioni per chi supera i limiti?
    Ecc…

    Su questi temi sono stati scritti biblioteche di articoli e libri e non c’è unanimità di opinioni.
    Con l’avvento del WEB il tema e i relativi problemi si sono spostati sulla rete e sono molto discussi.
    Bisogna arginare l’ondata di stronzate che circola nella rete?
    C’è il rischio che vengano censurate anche OPINIONI SCOMODE soltanto perché non gradite?
    Ecc…

    Questa introduzione è necessaria per analizzare il caso specifico e, alla fine della nostra riflessione sulla vicenda, arrivare a una conclusione.
    1 Il commento andava censurato perché xenofobo e razzista?
    2 O, benché sgradevole e riprorevole, non andava censurato?
    3 O non andava censurato perché non è xenofobo, né sgradevole:
    è semplicemente un’opinione come un’altra.

  3. La trovo piacevole o spiacevole la trovo corretta o scorretta la trovo giusta o sbagliata ma posso manifestare il mio parere senza essere giudicato antifemminista o razzista ma se il Gladiatore l’avesse interpretato un attore di colore potevo dire che faceva schifo o se un film su Gesù era interpretato da un cinese o per esempio non si può commentare una presentatrice straniera che distrugge l’italiano e fatela finita buonisti del ………….

  4. Ragazzi queste sono le motivazioni per cui la sinistra sta andando definitivamente a picco!! Completamente scollata dalla realtà sempre pronta a scovare l orco cattivo in ogni dove!! E ve lo dice uno che da sempre è stato schierato da quel versante politico. Il recensore do cortina ha pienamente ragione!! E l’ esempio del Marocco è assolutamente calzante.Stonerebbe o no un cameriere albino in un ristorante tipicamente marocchino??? Si o no? La risposta è sì ed è obbiettivo è ovvio. Ecco non saper distinguere tra obiettività e razzismo, cinismo, arretratezza culturale e bla bla bla è la fotografia della sx d’ oggi destinata al fallimento. Una cameriera di colore in costume Ampezzano che serve ai tavoli in un ristorante di alta montagna stona!! Con buona pace di tutto il pensiero radical chic di cui l Italia é ormai esausta.

  5. Mi pareva che Tripadvisor fosse una cosa diversa da un social dove esprimere credenze politiche e religiose. E su questo i gestori dovrebbero prestare attenzione.
    Su Tripadvisor l’utente dovrebbe recensire un ambiente, descrivendo la sua esperienza, raccontando del locale, dell’arredamento, delle sensazioni, dei piatti che ha mangiato, del servizio che ha ricevuto e del prezzo che ha pagato, concludendo con un commento che dovrebbe/potrebbe influenzare altri utenti a visitare il tal ristorante o prenotare nel tale albergo.
    Logicamente la recensione sarà sempre e comunque personale, se a casa propria il piatto più elaborato sono i bastoncini di pesce anche il panino in superstrada alle 3 del mattino sarà giudicato come esperienza gourmet!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.