Altro che fraternité! Aux armes Italiens – ma con la pizza!

I francesi ci prendono in giro con questo microfilmato trasmesso da Canal+.

Sono 19″ in cui un pizzaiolo dall’aspetto caricaturalmente italiano estrae una pizza dal forno, tossendo, e scatarra sputando sulla pizza una schifezza verde – la nuova specialità italiana al Covid19, la Pizza Corona. Una pizza banalotta, peraltro, coi funghi – meno male che almeno non se la sono presa con la Margherita.

Il filmato fa parte di una trasmissione satirica francese, Roland le Zapoï, in onda appunto su Canal+.

«Pizza Corona, la nuova pizza italiana che farà il giro del mondo», recita il “claim” del filmato.

La ministra delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, ha commentato duramente: «Davanti al momento di crisi e difficoltà che non solo il nostro Paese ma l’Europa intera sta affrontando, media e televisioni dovrebbero informare i cittadini, raccontando la verità. Basterebbe quello. Invece si sceglie di denigrare un intero Paese. Questa non è satira, è un’offesa ad un’intera nazione, è una evidente mistificazione dei fatti. È il populismo fatto immagine. Si mandano in onda fake news per diffondere paura, dividere, creare barriere ma anche legittimare la concorrenza sleale.Noi non ci stiamo.» 

In effetti, instillare il dubbio che la contaminazione passi attraverso gli alimenti, i prodotti italiani, è un discorso sbagliato a prescindere: perché anzitutto non è vero, perché diffonde allarmismo ingiustificato, perché lo stesso sospetto potrebbe venire, una volta che il virus si diffondesse in Francia, per le baguettes o le madeleines.

La comicità, e la satira, sono ovviamente lecite, ma i limiti, se ci sono (e forse devono esserci), uno se li deve autoimporre. La Francia satirica non è mai stata tenera con gli Italiani, ricordiamo ancora alcune vignette a dir poco estreme di Charlie Hebdo – e associare un prodotto tipicamente italiano come la pizza a un virus come il Corona potrebbe essere anche divertente – che so, un virus che dice sono venuto in Italia perché si mangia bene– sarebbe una battuta stupida, ma si fermerebbe lì. Ma l’idea di una contaminazione alimentare per di più attraverso una mancanza di precauzione igienica e un gesto così volgare – no, non ci siamo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui