Conte smentisce Patuanelli: sì all’asporto dal 4 maggio

Clamoroso scivolone del ministro per lo Sviluppo Economico Stefano Patuanelli: confermato l'asporto dal 4 maggio

Giuseppe Conte conferma che sarà possibile l’asporto dal 4 maggio.

Conferma quindi quanto scritto nel decreto riguardo alla possibilità di avviare l’asporto per ristoranti e pizzerie e smentisce la fantasiosa interpretazione autentica del ministro per lo Sviluppo Economico Stefano Patuanelli che l’aveva rinviata a giugno durante un’intervista a Quarta Repubblica.

Patuanelli aveva risposto: Ma guardi dal 4 maggio continua a valere la regola del domicilio e non dell’asporto. L’asporto sarà in una seconda fase che prevediamo essere probabilmente quella della seconda metà di maggio o forse di quella successiva a seconda anche di cosa succederà con queste riaperture, aveva detto.

Il Corriere scrive che a palazzo Chigi escludono che su questo aspetto ci sia una discussione in corso per eventuali correzioni.

Quindi confermato l’asporto per il 4 maggio.

Di seguito il testo del decreto che lo autorizza.

“Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie,
pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Resta consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché la ristorazione con asporto fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di un metro, il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e il divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi”.

1 commento

  1. Non fosse una continua rincorsa al peggio, sarei anche dispiaciuto di leggere conferma di quanto scrivevo alle 9:51 in un precedente commento: un ministro (per mancanze di prove) che apre bocca senza sapere di cosa parla, smentito in poche ore!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui