Sotto Sotto a Milano vuole uscire dall’emergenza con un menu facile

Sotto Sotto a Milano è una enoteca con cucina di accompagnamento ai vini e di piatti della tradizione italiana con influenze nipponiche

Tempo di lettura: 4 min

Sotto Sotto – Cucina in Cantina invita all’assaggio complice la gradevole aria che si respira in questo bello slargo, alla fine di via Paolo Sarpi, a Milano.

L’enoteca nasce a maggio 2018 dal progetto di Morena Cannone, appassionata di cibo e vino, e di Marco Mazzilli, da diversi anni impegnato a Milano nella ristorazione.

Insieme hanno messo su un locale che in prima battuta ha tutti i requisiti di un’ampia enoteca con 480 etichette di cui 150 champagne.

Ma poi, sotto sotto appunto, si scopre l’offerta della cucina. Di accompagnamento ai vini e di piatti della tradizione italiana con influenze nipponiche dovute ai trascorsi dello chef Angelo Pavone, già all’Armani Nobu a Milano e a Londra, divenuto socio dall’anno scorso.

Sotto Sotto Milano

Lo staff di sala si ricorda la nostra visita di un anno fa (che memoria), il tavolo dove avevamo preso posto e mi viene il dubbio per quello che avevamo mangiato (ma su questo non ho indagato a dire la verità).

Il locale è bello, raccolto e sofisticato, con un bancone in stile newyorkese e arredi che mescolano legno e ferro a esaltare la copiosa mole di bottiglie in esposizione.

C’è anche una saletta al piano superiore con un grande tavolo circondato da vetrine e vetrine di vini.

La cucina predilige piatti stagionali, motivo per cui il menu cambia in continuazione.

La formula del locale alla riapertura è più semplice e abbordabile. Le proposte spaziano dalla colazione al post cena.

E’ stata eliminata la formula business lunch; il menu è lo stesso a pranzo e a cena.

Al  mattino viene proposta una colazione con croissant e marmellate fatte in casa.

Cosa si mangia da Sotto Sotto

acciughe del cantabrico

La formula aperitivo consente di scegliere tra una discreta quantità di vini e champagne al calice (dai 7 ai 9 €), accompagnati da piacevoli finger food, i bites:

  • Prosciutto crudo della macelleria Dorth di Aviano e Stracciatella (10 €)
  • Capocollo di Martina Franca e ricotta di Bufala Barlotti al lime e Basilico (9 €)
  • Crostone con paté di carciofi e pancetta steccata (8 €)
  • Crostini con acciuga del Cantabrico, alga nori e burro salato (9 €)
  • Selezione di salumi (14 €)
  • Selezioni di formaggi  (14 €)
  • Chorizo Iberico (9 €)

E il nostro bite è il crostino con acciuga del Cantabrico, un finger food richiestissimo di originale ed elegante presentazione.

fiori di zucchina ripieni ricotta Sotto Sotto Milano

I fiori di zucchina ripieni con ricotta di bufala di Paestum sono abbinati in maniera convincente ai peperoni al forno.

salmone Sotto Sotto Milano

Freschissimo il salmone tataki con finocchio croccante e mayo Jalapeno.

branzino

Molto buono il turbante di branzino su vellutata di piselli ed alghe croccanti. Tanto gustoso da desiderare una porzione più abbondante che, purtroppo o per fortuna, non è nello stile del locale.

tarte tatin Sotto Sotto Milano

Un gradino sotto la media fin qui espressa, la tarte tatin con crema pasticcera e lamponi è uno dei pochi dolci a disposizione.

Evante Merlot Riserva 2016 – San Simone

Piacevole il vino: Evante Merlot Riserva 2016 – San Simone (23 €), con un onesto ricarico.

La scelta audace di aprire una cantina con cucina occidentale in un quadrante come quello di Sarpi dominato dai locali etnici va premiata soprattutto perché ben riuscita.

Anche sul versante prezzi con un conto di 40 €, bevande escluse.

Sotto Sotto – Cucina in Cantina. Via Privata Alfredo Albertini, 8. Milano. Tel. +390291767160

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui