Airbnb in crisi organizza lezioni virtuali di cucina con chef italiani

Arrivano le “esperienze” virtuali di Airbnb incluse le lezioni tenute da chef italiani. Per entrare nella cucina di un ristorante stellato senza lasciare la propria

Tempo di lettura: 2 minuti

Airbnb rilancia con le ”esperienze” virtuali, comprese le lezioni di cucina tenute da chef stellati anche italiani.

Impieghi decenni a costruire il tuo sogno e il mondo te lo distrugge con qualcosa tutto sommato casuale come un virus sconosciuto.

È proprio ciò che sta succedendo con l’arrivo del COVID-19 a Airbnb, la piattaforma dove prenotare alloggi in tutto il mondo, che ci ha permesso di viaggiare in modo nuovo.

“Ci sono voluti 12 anni per costruire Airbnb e abbiamo perso quasi tutto in 4-6 settimane”, si è lasciato sfuggire Brian Chesky, CEO di Airbnb, in un’intervista su CNBC, spiegando che la società era pronta per quotarsi in Borsa entro l’anno. Progetto ovviamente congelato.

Airbnb sta affrontando un futuro incerto in questa fase di semi-azzeramento del turismo internazionale. I proprietari di abitazioni che vengono affittate per poche notti, hanno visto precipitare i loro incassi dopo un’ondata di cancellazioni senza precedenti. Il timore di nuovi focolai è una realtà che coinvolge tutto il mondo, purtroppo.

“Il turismo come lo conoscevamo è finito. Non voglio dire che non esisteranno più turisti, ma il modello di viaggio che conoscevamo è morto e non tornerà”. È se lo dice il gran capo di Airbnb dobbiamo quanto meno ascoltarlo.

Cosa inventarsi per far fronte al tracollo del mercato dei viaggi?

Airbnb, che nel 2015 lanciando le “esperienze” aveva rivoluzionato il nostro modo di fare turismo con eventi che hanno creato conoscenza, incontro e dato spazio alle passioni, è stata costretta a sospendere le esperienze dal vivo fino al 14 luglio 2020. Nel frattempo ha provato a rispondere alla crisi causata dall’emergenza Coronavirus con una sezione dedicata alle esperienze digitali, dove l’utente può collegarsi tramite Zoom, il programma di videoconferenze diventato popolare durante il confinamento causato dal COVID-19, e partecipare a sessioni di…?

Ma di cucina professionale, ovviamente.

Da oggi Airbnb rende disponibili lezioni di cucina virtuali – le Cooking Online Experiences, tenute da qualche bel nome scelto tra gli chef internazionali per dare la possibilità a tutti di entrare in una vera cucina professionale. Ma senza lasciare quella di casa propria. Per l’Italia Airbnb ha scelto questi chef.

Airbnb lezioni di cucina: chi sono gli chef italiani

Cristina Bowerman, ristorante Glass Hostaria (Roma). Giuseppe Iannotti ristorante Kresios (Telese Terme, Benevento). Paolo Gramaglia, ristorante President (Pompei). Nicola Donato ristorante Feva (Venezia). Davide Pezzuto ristorante D.One (Montepagano, Teramo). Andrea Ribaldone, ristorante Osteria dell’Alborina (La Morra, Cuneo). Gaetano Trovato, ristorante Arnoldo (Siena).

Per un prezzo variabile tra i 30 e i 92 euro della lezione sulla cucina “Onepot” (tutto in padella con unica cottura) di David Chang, chef di origini coreane che la rivista Time ha definito il più influente del mondo, chiunque voglia partecipare può effettuare la prenotazione attraverso la pagina dedicata all’esperienza prescelta.

Così si riceverà un link Zoom, al quale connettersi, insieme alle indicazioni necessarie e ai materiali da procurarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui