Vino Petrus bottiglia invecchiata nello spazio

Vino invecchiato nello spazio: ecco il Pétrus da un milione di dollari

La bottiglia di vino Pétrus del 2000 invecchiata oltre un anno nello spazio sarà battuta all’asta da Christie’s per 1 milione di dollari

Vino

Miracoli del vino invecchiato nello spazio. Quanto vale una bottiglia di rosso francese che può fregiarsi del nome di uno Château prestigioso –Pétrus?

Una somma spropositata anche per un vino del 2000 di tal blasone: 1 milione di dollari (830 mila euro, circa).

Questo è il prezzo iniziale del vino in vendita da Christie’s, una delle principali case d’asta internazionali.

La bottiglia è unica nel suo genere, essendo stata in orbita attorno alla terra per 14 mesi, dopo aver completato un viaggio di 300 milioni di chilometri.

Perché un vino Pétrus invecchiato nello spazio

Confezione vino Petrus invecchiato nello spazio

L’invecchiamento nello spazio ha coinvolto Space X, l’azienda californiana con cui l’imprenditore americano Elon Musk vuole prima o poi colonizzare Marte.

A novembre 2019, SpaceX ha lanciato nello spazio la bottiglia di Pétrus, insieme ad altre 11, imballate all’interno di cilindri di acciaio per evitare rotture.

Il motivo è un esperimento della start-up lussemburghese Space Cargo sull’agricoltura del futuro, durato fino a gennaio 2021. Nome in codice dell’esperimento: “missione Wise”.

L’idea di base è che se si vuole nutrire l’umanità in modo sano e biologico, lo spazio potrebbe essere un’idea.

Cos’è Château Petrus

Vino Petrus invecchiato nello spazio bottiglia e confezione

Una cantina storica che si trova a Pomerol, in Francia. Il prestigio dell’azienda vinicola si sostanzia in alcuni vini capaci di sostenere invecchiamenti anche di 70 anni, considerati tra i migliori del mondo.

E in prezzi spesso stratosferici.

Per esempio, la bottiglia del 2000 in versione normale, cioè non invecchiata nello spazio, costa comunque quasi 5.000 euro.

A marzo, alcuni influenti sommelier francesi interessati a capire come i vini reagiscono all’assenza di gravità, si sono ritrovati a Bordeaux per una esclusiva degustazione delle bottiglie rientrate dallo spazio. Ne sono state aperte soltanto 3.

Alla voce Pétrus del 2000 le note di degustazione trascritte dai sommelier riferivano “aromi fumosi e note floreali”.

Al vincitore dell’asta di Christie’s non andrà soltanto l’unico vino in vendita del lotto tornato dallo spazio, protetto da una confezione insolita e bellissima. Ma anche una “normale” bottiglia di Pétrus del 2000.

Potrà così paragonare profumi e sapori delle due bottiglie e rendersi conto di come cambia un vino invecchiato fuori dalla terra.

Oltre a risparmiare quasi 5.000 euro.

Tags:
Petrus