Vino nello spazio

Vino: una degustazione mai vista con il Bordeaux invecchiato nello spazio

Vino: di nuovo sulla terra 12 bottiglie di Bordeaux invecchiate per un anno nello spazio. Saranno aperte in una degustazione mai vista prima

Notizie

Dodici bottiglie di vino Bordeaux sono tornate sulla terra questa settimana. Hanno trascorso oltre un anno a invecchiare nello spazio in nome della scienza.

Ma il vino, che si trovava nella Stazione Spaziale Internazionale, non era lì per il piacere degli astronauti. L’iniziativa ha coinvolto Space X, l’azienda californiana con cui l’imprenditore star Elon Musk intende colonizzare Marte, prima o poi.

Nel novembre 2019, SpaceX ha lanciato nello spazio le bottiglie di vino insieme a 320 frammenti di uve merlot e cabernet sauvignon per un esperimento della start-up lussemburghese Space Cargo. Le bottiglie di Bordeaux e i frammenti di vite hanno trascorso oltre un anno in orbita attorno alla Terra.

Obiettivo dell’esperimento: sperimentare oggi l’agricoltura di domani per nutrire l’umanità in modo sano e biologico. Lo spazio potrebbe essere la soluzione.

Vino nello spazio

Le bottiglie –accuratamente imballate all’interno di cilindri di acciaio per evitare rotture– sono atterrate martedì scorso nel Golfo del Messico. Ma nessuna verrà aperta prima della fine febbraio.

Il privilegio toccherà ad alcuni tra i più influenti intenditori, viticoltori e sommelier francesi durante una degustazione di vini a Bordeaux, sicuramente diversa da qualunque altra tenuta finora sulla terra.

Subito dopo, il vino passerà attraverso una serie di test. Ai ricercatori, per migliorarne il gusto e la conservazione qui sulla terra, interessa capire come ha reagito all’assenza di gravità.

Lo spazio potrebbe aver alterato la sedimentazione e la formazione delle bollicine durante l’invecchiamento. Chissà che questi dati non possano permettere lo sviluppo di una tecnologia che aiuti a coltivare piante più resilienti.

C’è un altro vantaggio.

I dirigenti di Space Cargo si aspettano che i futuri esploratori della luna e di Marte vogliano godersi alcuni piaceri della Terra, vino compreso.

Nel frattempo, hanno fatto sapere che l’esperimento è stato finanziato da investitori privati. Ma hanno preferito non rendere noti i costi.

Tags:
Bordeaux
vino