ibu

IBU e stili della birra: l’acronimo che gli appassionati devono conoscere

L'IBU è un acronimo riferito agli stili della birra che sta a significare I​nternational Bitterness Unit​, l’unità internazionale dell’amaro

Birra

Sicuramente avete sentito parlare di IBU a proposito di birra e di stili della birra.

Si tratta di un acronimo che indica l’International Bitterness Unit​. Ovvero l’unità internazionale dell’amaro. Ma ormai sapete che ogni birra è diversa per tutti i fattori in campo durante le più tipiche fasi di produzione.

Inoltre ci sono elementi che rendono ancora più difficile una massimizzazione del concetto di IBU. Come l’evidenza, per esempio, che oltre un certo livello, l’amaro non è più percepibile dal palato umano. Le spezie, la tostatura del malto, la conservazione e anche la temperatura​. Tutto può scendere in campo nella percezione del livello di amaro nella birra.

Abbassando la temperatura in bocca, le papille gustative percepiscono note e sapori diversi. Basta pensare allo shock termico di una bella birra ghiacciata. Sicuramente non sarebbe così poco amara a temperatura ambiente.

Qual è lo stile di birra più amaro secondo l’IBU

birra IBU

Attenzione alla falsa credenza che l’IBU sia in proporzione maggiore rispetto alla tonalità della birra. Per intenderci meglio: più scura è la birra e più sarà amara.

Ma non è affatto detto che sia così.

Per orientarsi circa il grado di amarezza, torna utile la tabella dell’IBU nella birra pubblicata da Birra Mia. È suddivisa per stili di birra.

AMARO IBUSTILE DI BIRRA
3-8Berliner Weisse
0-10Lambic
0-10Gueuze
0-10Fruit Lambic
8-12American Light Lager
8-15Weissbier
8-18American Lager
10-18Dunkles Weissbier
8-2International Dark Lager
8-20Witbier
10-20Scottish Light
10-20Scottish Heavy
15-20Cream Ale
16-22Munich Helles
18-24Märzen
10-25Flanders Red Ale
10-25Dark Mild
15-25Belgian Dubbel
18-25International Amber Lager
18-25International Pale Lager
18-25Festbier
20-25Oud Bruin
16-26Doppelbock
20-27Dunkles Bock
15-28German Leichtbier
15-28Blonde Ale
18-28Munich Dunkel
 18-28Irish Red Ale
18-28Bière de Garde
15-30American Wheat Beer
15-30Weizenbock
15-30Scottish Export
15-30Belgian Blond Ale
18-30Kölsch
18-30Vienna Lager
20-30Belgian Pale Ale
20-30German Helles Exportbier
20-30Rauchbier
20-30Schwarzbier
20-30British Brown Ale
20-30American Brown Ale
18-34Czech Dark Lager
17-35Wee Heavy
18-35English Porter
20-35Saison
20-35Czech Pale Lager
20-35Czech Amber Lager
20-35Pale Kellerbier
20-35Australian Sparkling Ale
20-35Belgian Dark Strong Ale
22-35Belgian Golden Strong Ale
23-35Helles Bock
25-35Ordinary Bitter
20-40Belgian Tripel
20-40Baltic Porter
20-40Sweet Stout
22-40German Pils
25-40American Amber Ale
25-40Amber Kellerbier
25-40Oatmeal Stout
25-40Best Bitter
20-45English Golden Ale
25-45Irish Stout
25-45Trappist Single
30-45Czech Premium Pale Lager
30-45California Common
 25-50Altbier
25-50American Porter
30-50Tropical Stout
30-50Strong Bitter
30-50American Pale Ale
35-50Irish Extra Stout
30-60British Strong Ale
30-60Wheatwine
30-60Old Ale
40-60English IPA
35-70English Barleywine
40-70White IPA
40-70Red IPA
40-70Brown IPA
40-70American IPA
50-70Foreign Extra Stout
35-75American Stout
50-75Rye IPA
50-90Black IPA
50-90Russian Imperial Stout
50-100American Barleywine
50-100Belgian IPA
50-100American Strong Ale
60-120Double IPA

La prove pratiche

È facile imbattersi in una birra con un IBU “importante” se ci si aggira tra i sempre più prolifici meandri del mercato della birra artigianale. E anche qui, attenzione alla dizione artigianale.

Per la legge approvata dal Senato nel 2016, con birra artigianale s’intende una birra prodotta da “piccoli” birrifici (produzioni < 200.000 hl/anno). O una birra prodotta da birrifici che siano anche indipendenti da altri birrifici.

Per sperimentare il grado di amarezza, basta sorseggiare la stessa birra alla temperatura consigliata. E poi riassaggiarla a una temperatura superiore.

Oppure assaggiare tre birre diverse alla temperatura consigliata. La strada più semplice per percepire l’amarezza.

Se invece volete un calcolo scientifico, qui trovate la formula.

Di Francesco Selicato

Publican per professione, amante della birra per vocazione. Di giorno scrive per il suo blog, di notte trasforma qualsiasi birra nella migliore esperienza sensoriale possibile.