Esselunga, il marchio fotografato con iPhone

Esselunga, malgrado le offerte, non ha i prezzi più bassi d’Italia. Ma quasi

“Il carovita sale? Noi abbassiamo i prezzi“ dice Esselunga, ma il confronto con le offerte delle altre catene rivela che non è proprio così

Notizie

«Il carovita sale? Noi abbassiamo i prezzi», la notizia fa rumore: Esselunga sfida con una raffica di offerte l’ondata di rincari che colpisce la spesa degli italiani. 

C’è solo uno slogan dietro le offerte del colosso guidato da Marina Caprotti già al primo posto tra i migliori supermercati del 2021?

Oppure i prezzi dei 1.500 prodotti più venduti nei punti vendita della catena nata a Milano –pasta, olio, vino, passata di pomodoro–, tagliati da giovedì 11 novembre sia online (Esselunga casa) che nei negozi fisici, sono i più bassi in circolazione? 

Offerte Esselunga contro il carovita: solo uno slogan?

A sentire Esselunga no. Altroché semplice promozione, dicono i rappresentanti della catena amata, tra l’altro, per i prezzi convenienti del reparto vini.

Nel momento in cui le industrie che lavorano con la grande distribuzione aumentano i listini in modo anomalo del 12,7% –una richiesta enorme– Esselunga, che ha guadagnato 4 miliardi di € in più ai tempi del Covid ed è al primo posto per utili in Italia, risponde con un’operazione di ribasso dei prezzi investendo 140 milioni di € per combattere l’inflazione.

A verificare che la campagna dell’insegna milanese non sia solo pubblicità, o un modo per salvaguardare i propri intessessi da un rallentamento dei consumi dovuto all’inflazione, ci ha pensato Alimentando.

La prova sul campo

Il reparto ortofrutta di Esselunga
Il fornitissimo reparto ortofrutta di Esselunga

Mercoledì 17 novembre la testata specializzata in grande distribuzione ha controllato 230 prodotti contrassegnati dal cartellino “Confronta i nostri prezzi” nel punto vendita Esselunga di Seregno (Mb). Poi ha visitato 15 negozi della concorrenza in provincia di Milano, Como, Monza e Brianza, comparando oltre 3.500 prezzi.

Tutto per scoprire se le promesse degli slogan nel classico stile creativo di Esselunga (“Cavoli che convenienza”, “Che fico risparmiare”, “Noi non ti peliamo mai”) rispondessero al vero.

I prezzi degli altri

La redazione di Alimentando ha visitato questi supermercati: 

  • Lidl
  • Aldi
  • Coop
  • Conad
  • Carrefour 
  • Eurospin
  • Unes/U2 Supermercati
  • Bennet
  • Conad
  • Famila
  • Il Gigante
  • iN’s
  • Iperal
  • MD
  • Penny Market 
  • Prix
  • Tigros

Le regole della sfida

In un paniere di 65 voci divise in diversi settori merceologici, compreso l’ottimo panettone Esselunga, sono stati confrontati gli stessi 230 prodotti. La scelta è caduta sulle stesse grammature e sullo stesso tipo di confezioni. Vietati i formati differenti. Alimentando ha anche segnalato i prodotti in promozione nei singoli punti vendita. 

Esselunga: offerte e prezzi più bassi

Esselunga uno dei punti vendita di Milano
Uno dei grandi punti vendita Esselunga in provincia di Milano

Primo dato: le nuove offerte non fanno di Esselunga la catena di supermercati con i prezzi più bassi. Il primato dell’insegna più conveniente spetta invece a Tigros. Ben 22 prodotti hanno prezzi inferiori.

Al secondo posto nella classifica della convenienza si piazza Iperal. Merito delle numerose offerte del punto vendita di Carate Brianza che rendono più convenienti, rispetto alle offerte Esselunga, pasta, formaggi, salumi e ortofrutta in particolare. 

Prezzi simili

Di Lidl spiazza un po’ il doppio binario. I prezzi dei marchi più conosciuti nella catena tedesca di discount sono superiori a quelli di Esselunga, mentre le offerte del reparto prodotti in scadenza rendono l’acquisto più vantaggioso. 

Si può anche proclamare un pari merito. I prezzi di Carrefour sono allineati con le offerte di Esselunga: ben 44 prodotti su 65 hanno lo stesso prezzo. Grazie ad alcune promozioni, Carrefour supera per convenienza la catena delle Esse allungata in 11 referenze. 

Sostanziale pareggio anche nel confronto con Unes/U2 Supermercati. Assortimento simile ma prezzi più bassi solo per metà dei prodotti. 

Prezzi delle offerte superiori a quelli di Esselunga

Locker esselunga
I locker Esselunga per il ritiro della spesa a Milano

Aldi, la catena tedesca che ha inventato i discount nel lontano 1913, nota per la convenienza, ha prezzi più alti rispetto a Esselunga sui prodotti del paniere. A parte un’eccezione, quella dei dolci. 

Anche Coop perde la sfida dei prezzi più bassi. Pur avendo a scaffale un assortimento paragonabile, ben l’80% dei prodotti costa di più rispetto a quelli inseriti nella campagna “Confronta i nostri prezzi”. Del resto Esselunga è abituata alla sfide, ricordate quella con Eataly?

Se siete clienti dei supermercati Conad, specie del milanesissimo punto vendita di Piazzale Corvetto, sappiate che l’assortimento limitato rispetto alle offerte Esselunga non permette un confronto serrato. Comunque, i 19 prodotti condivisi dai due colossi della grande distribuzione costano di più da Conad. 

Pochi, più costosi e quasi tutti nei reparti pasticceria e ortofrutta i prodotti in comune con Prix, presenti nel punto vendita di Seregno della catena nata in Veneto nel 1971 con il nome di Supermercati vicentini. 

Solo 6 sono i prezzi più convenienti da Bennet, catena della grande distribuzione fondata a Como negli anni Sessanta. Quasi tutti concentrati nel settore dei dolci.

I punti vendita Il Gigante hanno in corso diverse promozioni grazie alla campagna “Ribassa e blocca”, ma si tratta solo di prodotti a marchio proprio. Nel confronto con le offerte Esselunga solo 5 prodotti sono più convenienti.

Alla sfida della convenienza Famila non supera Esselunga. Tranne che in pochi prodotti concentrati nel reparto pescheria, uno dei più assortiti in assoluto. Altro punto a favore del marchio concesso al gruppo Selex sono le offerte in promozione. Non tantissime ma con prezzi molto aggressivi.

Confronto impossibile

Elisenda, la pasticceria nel punto vendita di Vimercate
Elisenda, la pasticceria nel punto vendita Esselunga di Vimercate

Impossibile confrontare le offerte di Esselunga con i prezzi Eurospin. In pratica, nessuno dei prodotti venduti dalla catena milanese figura nei punti vendita Eurospin. Che è invece il paradiso dei prodotti a marchio, noti anche come private label.

Confronto limitato ai soli prodotti del comparto ortofrutta con MD. L’insegna proprietà del gruppo Lombardini non si segnala per la particolare convenienza.

Sfida impossibile anche con iN’s, catena di quasi 500 supermercati di proprietà del gruppo PAM. Sono pochi i prodotti in comune con Esselunga presenti nell’assortimento, quasi tutti nel comparto ortofrutta.

Sono solo 7 i prodotti in comune con i negozi Penny Market. Due di questi hanno prezzi inferiori nei discount alimentari del gruppo Rewe, grazie ad altrettanti sconti.