pizza surgelata

Miglior pizza surgelata: le prime 10 per AltroConsumo

La pizza surgelata non è più un cibo di serie B secondo AltroConsumo. Ma per una buona cena veloce bisogna comprare la migliore

Shopping

AltroConsumo risponde a una domanda che prima o poi è toccata a tutti: qual è la miglior pizza surgelata?

Nella classifica della miglior pizza surgelata in vendita nei supermercati appena pubblicata, AltroConsumo risponde anche ad altri quesiti.

Come si cucina? Quanto tempo ci vuole per cuocerla? È meglio la pizza surgelata scaldata al microonde, al padellino o nella friggitrice ad aria?

Sulla pizza rasentiamo il fanatismo, ne siamo consapevoli. Nemmeno se tutte e 10 le pizzerie della nostra personale top ten fossero chiuse ci verrebbe in mente la pizza surgelata.

Ma hey, Scatti di Gusto è anche una guida, vogliamo il meglio per voi lettori in ogni situazione. Anche quando la versione sotto zero è l’unica possibile per togliersi la voglia di pizza.

Dunque, abbiamo letto con attenzione la classifica compilata da AltroConsumo per individuare la migliore marca di pizza surgelata tra le 14 sottoposte a test.

Siamo pronti a dirvi pregi e difetti di ogni prodotto in base a qualità, prezzo, calorie, consigliandovi anche come cucinare la pizza surgelata e quanto tempo serve.

Gli ingredienti sono migliori

La margherita sotto zero non gode di buona reputazione, per molti è un piatto di serie B.

Come vi abbiamo ricordato la situazione è migliorata negli ultimi anni. Non si corre più il rischio di comprare una pizza surgelata, fa notare Altroconsumo, e di ritrovarsi a mangiare formaggi diversi dalla mozzarella.

Senza dimenticare gli ottimi pizzaioli che si sono cimentati con la pizza sotto zero, anche se non tutti i tentativi di rendere il prodotto migliore sono andati a buon fine.

In tutte le marche protagoniste del test si trovano farina, sale, lievito –spesso di birra, più raramente lievito madre–, olio di girasole o di oliva.

In soli tre casi l’olio è extravergine d’oliva, il plauso in questo senso va a Mamamia, A Pizza e Artepizza.

AltroConsumo e le calorie della pizza surgelata

Anni di produzioni supercaloriche care a molti studenti fuori sede hanno contribuito alla cattiva fama della pizza sotto zero.

Oggi va meglio, ma ancora, fa notare Altroconsumo, certi prodotti si distinguono in negativo per l’apporto calorico esagerato.

Impossibile non citare le quasi 1.100 calorie della pizza da 420 g di Bofrost. O le 802 calorie apportate dalla pizza da 350 g di Roncadin. E ancora le 796 calorie della marca A Pizza per 430 g di prodotto.

Qual è il miglior prezzo

C’è davvero poco da rimproverare a Esselunga, che primeggia nel test di Altroconsumo come miglior pizza surgelata in assoluto. E tra l’altro, costando 4,84 € al chilo, è anche il secondo prodotto della classifica con il miglior rapporto qualità prezzo.

Superata solo dalle due margherite cotte nel forno a legna di Conad, prezzo al chilo 4,65 €.

La confezione: meno è meglio

Il minimalismo paga secondo Altroconsumo, che in fatto di packaging attribuisce la scelta migliore alla pizza surgelata di due marche, Artepizza e A Pizza.

Perché le due aziende limitano l’impiego della carta liberando le loro pizze dalla scatola di cartone. In effetti superflua visto il film di plastica che protegge le pizze.

Le pizze surgelate che hanno fatto peggio

La classifica di Altroconsumo ha penalizzato due marche di pizza surgelata in particolare, definite di qualità bassa.

I due prodotti più deludenti del test sono la Pizza Regina Extra Grande di Cameo, dall’inedita forma rettangolare, e Bella Napoli, La classica pizza Margherita di Buitoni.

Miglior pizza surgelata: la top 10 di Altroconsumo

pizza surgelata
Pizza surgelata con accanto gli ingredienti per il condimento

Ecco la classifica completa di AltroConsumo, integrata con il prezzo (a confezione e al chilo) dei singoli prodotti, oltre al numero di calorie che apportano.

1 – Esselunga Pizza Margherita – 69 punti 

  • Prezzo a confezione: 6,39 €
  • Prezzo al Kg 4,84 €
  • Calorie: 749

2 – Tre Mulini (Eurospin) Maxi Margherita – 65 punti 

  • Prezzo a confezione: 3,49 €
  • Prezzo al Kg 6,23 €
  • Calorie: 624

A pari merito – A Pizza Margherita – 65 punti 

  • Prezzo a confezione: 4,30 €
  • Prezzo al Kg 9,79 €
  • Calorie: 796

Il massimo sì, ma delle calorie

A pari merito – Bofrost Pizza Margherita Verace – 65 punti 

  • Prezzo a confezione: 9,95 €
  • Prezzo al Kg: 11,71 €
  • Calorie: 1.092

3 – Carrefour Pizza Margherita – 62 punti

  • Prezzo a confezione: 3,79 €
  • Prezzo al Kg: 5,14 €
  • Calorie: 769

Pizza surgelata: miglior rapporto qualità prezzo per AltroConsumo

4 – Conad Margherita due pizze cotte in forno a legna – 61 punti 

  • Prezzo a confezione: 2,99 €
  • Prezzo al Kg: 4,65 €
  • Calorie: 762

5 – Artepizza Pizza Margherita Bio – 60 punti

  • Prezzo a confezione: 5,65 €
  • Prezzo al Kg: 16,55 €
  • Calorie: 657

6 – Italpizza 26×38 Margherita – 59 punti

  • Prezzo a confezione: 5,65 €
  • Prezzo al Kg: 9,12 €
  • Calorie: 543

7 – Cameo Pizza Regina Classica Margherita – 57 punti

  • Prezzo a confezione: 5,29 €
  • Prezzo al Kg: 7,74 €
  • Calorie: 685

8 – Pam 3 pizze Margherita – 54 punti

  • Prezzo a confezione: 5,99 €
  • Prezzo al Kg: 6,58 €
  • Calorie: 696

9 – Mamamia Pizza Margherita – 51 punti

  • Prezzo a confezione: 1,99 €
  • Prezzo al Kg: 6,33 €
  • Calorie: 696

9 – Roncadin Extra Voglia Extrasottile Margherita – 51 punti

  • Prezzo a confezione: 4,59 €
  • Prezzo al Kg: 10,30 €
  • Calorie: 802

La pizza con meno calorie al 10° posto

10 – Cameo Pizza Regina Extra Grande – 48 punti

  • Prezzo a confezione: 5,15 €
  • Prezzo al Kg: 9,15 €
  • Calorie: 513

10 – Buitoni Bella Napoli La classica pizza Margherita – 48 punti

  • Prezzo a confezione: 5,79 €
  • Prezzo al Kg: 7,64 €
  • Calorie: 783

Come si cucina

Non è complicato, in pratica basta seguire le istruzioni contenute nella confezione, sostiene AltroConsumo, per cucinare la pizza surgelata come si deve.

Ricordando che i prodotti comprati nei supermercati sono precotti (alcuni nel forno a legna, soluzione da preferire) e, dunque, non bisogna cuocerli una seconda volta. Vanno scaldati nel modo migliore.

Detto questo, qualche avvertenza in più nella cottura come nel condimento regala buoni risultati.

Terminata la cottura, prodotti semplici come le pizze bianche o le margherite, si possono integrare con gli ingredienti preferiti.

La cottura in forno

Pizza in teglia fatta in casa ricetta perfetta cottura
Cottura in forno della pizza surgelata

Levate dal frigo la pizza surgelata 30-45 minuti prima di cuocerla, suggerisce AltroConsumo. Fate in modo che la vostra cena economica riprenda calore a temperatura ambiente prima di andare in forno (o in padella). L’impasto risulterà meno rigido.

Può essere un’idea sospendere la cottura in forno a metà, unire gli ingredienti preferiti e quindi riprendere la cottura per il tempo segnalato nella confezione.

Se vi piace morbida il forno statico è meglio di quello ventilato per cuocere la pizza surgelata. Diversamente, chi ama il croccante dovrebbe passare la pizza sotto al grill per un minuto.

Prima di infornare ricordate di sistemare la pizza sulla griglia, non nella teglia.

Pizza surgelata: quanto tempo ci vuole per cuocerla

Scaldate il forno al massimo della potenza consentita per alcuni minuti prima di inserire la pizza surgelata e fatela riscaldare, consiglia AltroConsumo, per una decina di minuti (o per il tempo indicato nella confezione).

I minuti possono variare anche in funzione del tipo di pizza che avete comprato.

La cottura in padella

Se volete fare prima, ricorda AltroConsumo, potete cuocere la pizza surgelata in padella, metodo che, a differenza del forno, non richiede preriscaldamento.

Usate una padella antiaderente, ungetela con un giro di olio d’oliva per evitare che l’impasto si incolli, poggiate la pizza e coprite la padella con il coperchio. Fate cuocere per 10 minuti.

Cuocere pizza surgelata nel forno a microonde

Se disponete di un modello di forno a microonde con la funzione crisp, quella che consente la cottura uniforme degli alimenti, preriscaldate il piatto.

Dopo aver letto l’indicazione del display, unite la pizza presa dal freezer, ultimate la cottura facendo sciogliere bene la mozzarella fino a quando fila.