cannavacciuolo panettone classico natale 2022

Cannavacciuolo: i prezzi degli 8 panettoni per il Natale 2022

Antonino Cannavacciuolo propone per il Natale 2022 tre nuovi panettoni al pistacchio, alla mela annurca e vegano. Prezzi da 39 a 61 €

Notizie

Tornano per il Natale 2022 le creazioni dello chef pluristellato Antonino Cannavacciuolo, a partire dai suoi panettoni classici e creativi. Li potete acquistare in 8 gusti che soddisfano parecchie richieste.

Come ogni anno, sullo shop online del sito antoninocannavacciuolo.it si alternano dolci e panettoni, riprese di vecchie ricette, e creazioni innovative. 

Gli 8 panettoni di Cannavacciuolo e i prezzi per il Natale 2022

natale 2022 cannavacciuolo panettone gianduia
Il Panettone al Gianduia

La base dei panettoni è comune. Una lievitazione di 36 ore, 5 passaggi d’impastamento, una lavorazione artigianale con ingredienti selezionati. 

Il tuorlo è di uova da galline italiane allevate a terra. Il burro è italiano e di alta qualità. Il lievito madre è decennale, mentre la vaniglia bourbon proviene del Madagascar.

I già classici

natale 2022 cannavacciuolo panettone
Il panettone classico
  1. Panettone Classico (39 €)
  2. Panettone al Limoncello (49 €)
  3. Pere e Cioccolato (44 €)
  4. Limited Edition Cioccolato e Caffè dell’anno scorso, proposto in un elegante cofanetto di latta (61 €)
  5. Panettone al Gianduia, il ritorno di un’altra apprezzata creazione di Cannavacciuolo (48 €)

I nuovi panettoni di Cannavacciuolo per il Natale 2022

natale 2022 cannavacciuolo panettone mela annurca
Il panettone alla Mela Annurca

Le nuove creazioni del Natale 2022

  1. Panettone al Pistacchio (53 €)
  2. Melannurca IGP Limited Edition (50 €)
  3. Dolce di Natale Vegano al Cioccolato certificato V-label (41 €)
cannavacciuolo Dolce di Natale 2022 vegano al cioccolato
Dolce di Natale vegano al cioccolato

I Panettoni e il Dolce di Natale Vegano sono confezionati manualmente, in un’elegante scatola creata dalle sapienti mani di un maestro della cartotecnica italiana.

Le altre idee regalo per il Natale 2022

babà cannavacciuolo vasocottura
Il babà in vasocottura

Babà, Torte in vaso, Pastiera napoletana, Crema spalmabile al pistacchio, Praline al cioccolato. Tutto prodotto nel Laboratorio Artigianale dello Chef, e naturalmente disponibile tutto l’anno.

Le Esperienze, speciali Gift Card per amici e parenti per un’esperienza in una delle strutture del Gruppo Cannavacciuolo per un Natale 2022 che unisca lusso, relax e gusto..

villa crespi
Villa Crespi

La scelta è tra un soggiorno, un pranzo o una cena all’insegna dell’alta cucina nel Ristorante 3 Stelle Michelin del Relais Villa Crespi, sul lago d’Orta.

Stessa scelta per i Cannavacciuolo Bistrot di Novara e Torino, entrambi 1 stella Michelin. E ancora, per le altre strutture  del gruppo creato dallo chef e da sua moglie Cinzia. 

La scelta parte, a Nord, dal Resort della Collection Laqua sul lago d’Orta, il Laqua by the Lake. 

il nuovo ristorante Laqua di Antonino Cannavacciuolo in Toscana
Laqua Vineyard

In Toscana c’è il nuovissimo Laqua Vineyard, aperto a giugno 2022, fresco di stella Michelin per il 2023. 

In Campania, infine, troviamo Laqua Countryside (anch’esso stellato Michelin) e Laqua by the Sea.

Ci sono poi le Confezioni Regalo Natale 2022 dei panettoni di Cannavacciuolo, come Brindisi di Natale, con 1 Panettone Limoncello, 1 Blanc de blancs 2017 Extra Brut e 1 Grembiule da cucina, 71 €. O come Natale in Famiglia, con il libro Il Pranzo di Natale, autografato dallo chef, 62,50 €.

Cannavacciuolo Tony Bear
Tony Bear

Infine, oltre alle altre idee regalo brandizzate (Grembiule, Risottiera, Pastaiola, Lasagnera, Set di piatti), ritorna anche Tony Bear, l’orsetto che rappresenta lo Chef Cannavacciuolo. Un’ampia scelta per chi volesse creare anche un mix tra panettoni, dolci e altre proposte food, libri autografati, oggetti di design




Di Emanuele Bonati

Di Emanuele Bonati

"Esco, vedo gente, mangio cose" Lavora nell'editoria da oltre 40 anni. Legge compulsivamente da oltre 50 anni. Mangia da oltre 60 anni. Racconta quello che mangia, e il perché e il percome, online e non, da una decina d'anni. Verrà ricordato per aver fatto la foto della pizza di Cracco.