New York. Apre a Little Italy la pizzeria Zia Esterina di Gino Sorbillo che lancia il cartoon della vera pizza napoletana

Piano piano prende forma la nuova pizzeria di Gino Sorbillo a New York. Quella delle foto è la Zia Esterina d’Oltreoceano dedicata alla pizza fritta. L’altra sarà dedicata alla pizza al forno.

La pizzeria nasce mescolando alcuni tratti caratteristici delle pizzerie Sorbillo in Italia. Dalla Scaramantica (Napoli Tribunali) e da Olio a Crudo (Milano Tortona) arriva il bancone con il motivo del ferro di cavallo, ripetuto come elemento decorativo, che richiama il grande tavolo nella sala del centro storico di Napoli.

Il legno degli arredi è un richiamo invece alla sala Quattro Tavoli che a sua volta è ispirata alla pizzeria originale della zia Esterina così chiamata per la sala piccola.

Alle pareti c’è il menu sulla falsariga delle tabelle esposte nelle Zia Esterina di Piazza Trieste e Trento a Napoli e a Milano.

La pizza è declinata in più versioni principali: provola, pomodoro e pepe la basic, completa al salame con ricotta, completa al prosciutto cotto.

La pizzeria è ubicata a Little Italy in un curioso ritorno alle origini americane.

Data di apertura prevista, prima metà del mese di aprile.

Con questa apertura si rafforza la presenza della pizza che vede in campo Stefano Callegari con il suo Trapizzino, Gabriele Bonci (a Chicago) con la teglia romana, Rossopomodoro su entrambe le coste.

Nel frattempo, Gino Sorbillo diventa cartoon per una mini serie web che andrà in onda prossimamente e lancerà il messaggio della vera pizza napoletana.



giovedì, 2 marzo 2017 | ore 15:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.