Il polpo dei Mondiali ha un erede: Paul II

Tempo di lettura: 1 minuto

polpo-paul--I-e-II

All’acquario tedesco Sea Life di Oberhausen si erano preparati per tempo alla scomparsa del polpo Paul, assurto agli onori delle cronache sportive per aver azzeccato otto risultati su otto del Mondiale di Calcio vinto dalla Spagna. Era un’attrazione turistica Paul e il suo erede Paul II ha trascorso alcuni giorni con il cefalopode divinatore, forse non troppi si mormora, ma sufficienti si spera per aver acquisito le capacità divinatorie e soprattutto di attrazione dei turisti. Paul I, che è vissuto tre anni nell’acquario tedesco, era italiano di nascita (il mese scorso, per festeggiare i suoi sei mesi di vita, Marina di Campo gli aveva dedicato una festa speciale), mentre Paul II è francese di Montpellier. L’arte della divinazione quindi non sembra essere propria dei mari tedeschi. “Non sappiamo ancora se il piccolo Paul sia stato benedetto dal dono della profezia, ma manteniamo vive le nostre speranze in proposito”, ha fatto sapere il portavoce dell’acquario di Oberhausen, Tanja Munzig. Il nuovo oracolo calcistico tentacolare ha 5 mesi e misura 30 centimetri. Si accettano scommesse sulla sua fine prematura, in padella, di Paul II al primo errore divinatorio. Per ora Paul II si è mostrato più riservato e davanti ai flash si è nascosto. Tutto il contrario della star Paul I che a luglio era stato dichiarato cittadino onorario di O Carballino, il paese della Galizia noto per la sua Sagra che si tiene ogni anno ad agosto. Sempre di polpo si tratta!

Foto: Blog Live.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui