Il vino è mobile e io mi sento mobiliere…

Erede di una famiglia che si occupava di mobili, quindi precursore di un mondo che si sarebbe occupato di legno. Eponimo e indistinguibile, rispetto al Brand Gambero Rosso, ma già in passato pioniere della sommellerie dell’Ais: Daniele Cernilli cambia casa e trasloca e torna sommelier.

Addio al Gambero Rosso: Quello di cui è stato cofondatore con Bonilli e quello della tecnogenerazione dei Cuccia e degli Ottaviano. Cernilli torna a casa. Che sia la casa romana di collina a montemario, o che sia la casa nazionale recentemente rifondata dei professionisti della mescita saranno i prossimi giorni e le prossime scelte a dircelo. Quel che è certo è il trasloco, annunciato, smentito e ora intrapreso.

Scatole per la prima volta da oltre un ventennio sono transitate nel parcheggio di via Fermi, non colme di bottiglia, ma di carte, memorie, problemi irrisolti.

Il 2011 è l’anno della svolta. Non solo per il Gambero Rosso. Non solo per Cernilli. Un risiko del vino è alle porte. Non ci riguarda, ma ci interessa, vi interessa, ve lo racconteremo.

Ps. Daniele, comunque ti siamo grati, in bocca al lupo

6 Commenti

  1. Ho capito bene? Cernilli torna all’A.I.S??? Se avesse presentato dimissioni dal Gambero lo sanno tutti ma questa non la sapevo!

  2. ha risposto a Giacomo: Quando anni fa ho fatto il corso ais a latina, echeggiava il ricordo dei mitici primi corsi di Cernilli… Ora torna all’ais. Sono orgoglioso!

  3. Magari succedesse davvero.
    Ai tempi del mio corso Daniele Cernilli trattava un paio di lezioni (solo due purtroppo) sull’enologia internazionale.
    Sogno un deathmach a colpi di panza tra Cernilli e Ricci. Sono entrambi romanisti, pazienza, che vinca l’unico tra i due competente, lotta impari è vero, ma questo deve stare attento alla fibbia della cinta dell’altro che troppo spesso tiene laidamente e pericolosamente slacciata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui