Fuori la pizza e la pasta dalla televisione. Succede in Iran dove è stato deciso di non fare vedere più sul piccolo schermo cibi che non siano autarchici. Quindi al bando, oltre alle specialità italiane, anche quelle francesi come le crepes e ovviamente le americane, hot dog e hamburger in prima fila. Eppure sono tutti cibi molto popolari a Teheran dove si contano molti ristoranti che servono pietanze occidentali o asiatiche. I canali televisivi locali propongono ricette di cucina straniera. In pratica è come se il presidente Ahmadinejād e il vicedirettore della tv di stato Ali Darabi avessero vietato Gino Sorbillo, Gabriele Bonci e Mafaldina dei Campi…

Fonte: dailyblog

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui