Festa a Vico 2011. I piatti di Arcangelo Dandini, Dino De Bellis, Roy Caceres

Tempo di lettura: 1 minuto

Ed ecco un’anteprima di alcuni degli chef che sono a Vico Equense per la serata del Bikini.

Dino De Bellis chef emergente per la prima volta in questa edizione della Festa a Vico presenterà un baccalà su spuma di cetrioli. Piatto fresco e di grande equilibrio che è entrato nella nuova carta dell’Antica Osteria Incannucciata. La cucina di Dino De Bellis, protagonista di molti eventi della scena gastronomica romana, privilegia gli ingredienti del territorio e della campagna romana. Da segnare per un assaggio soprattutto da chi è lontano dal locale di Prima Porta.

Roy Caceres del Metamorfosi preparerà pollo, curry e ananas. “Si tratta di una aletta di pollo cotta a bassa temperatura, servita fredda con una maionese al curry ed erbette, che danno il senso di una insalatina verticale e ad ogni morso trovi una sfumatura diversa, ad accompagnare  l’ananas grigliato alla menta”.

Arcangelo Dandini nell’after della serata presenterà il suo piatto di “unificazione” italiana nello sfizio: “Un Paese, due fritti, tre elementi giallorossi”. Il richiamo di Arcangelo al Paese è il croccante di mandorle, un classico delle feste di paese che per tanto tempo è stato il tratto comune di un’Italia che si divertiva con il cibo. Due fritti, ovvero il suo famoso supplì accompagnato da una crocchetta di patate e cacio accompagnata dalle alici di Pasquale Torrente. Un passaggio dalla campagna al mare che riassume i nostri sapori. I tre elementi giallorossi ricordano la centralità della Capitale come segno unitario di un Paese che si riconosce nello spirito di una tavola protagonista sulla scena mondiale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui