Benzina più cara del cibo. Il calcolo è presto fatto: se gli Italiani spendono in media 2453 euro a famiglia, 471 euro se ne vanno in trasporti, combustibili e energia elettrica e “solo” 467 in alimentazione e bevande .

A rilevare l’avvenuto sorpasso è Coldiretti che, elaborando dati Istat, ha fatto l’a(ttesa) scoperta. Un calcolo che mette in luce quella condizione tutta italiana nella quale il trasporto, affidato per l’86% alla gomma, incide pesantemente, in caso di caro-benzina, sui prezzi dei prodotti alimentari.

E allora, semplificando semplificando, si arriva al punto che un litro di benzina verde, pagata al sud 1,69 euro al litro e salita nell’ultimo anno e mezzo anche più del 25%, è più caro del costo del vino da tavola rilevato dall’Osservatorio prezzi del Ministero dello Sviluppo economico. Più caro, anche, di un litro di latte fresco e di un chilo di (ordinaria) pasta.

[Fonte: coldiretti.it Foto: lanazione.it, consumatore.tgcom.it]