Contest packaging. Invia foto e video entro il 25 gennaio

Tempo di lettura: 1 minuto

Stanchi di imballaggi matrioska, dove l’oggetto dei desideri è in fondo a contenitori stratificati e ridondanti? Stufi dell’ovolina solitaria avvolta da strati plurimi di plastica e carta? Scontenti di pagare, per imballaggi inutili, un duplice  conto salato: dell’ambiente e del portafoglio?

Questo concorso è per voi. Immortalate l’imballaggio più inutile e assurdo della vostra spesa e inviate il documento fotografico (massimo 3 immagini) a No Pack 2011, la gara organizzata da Legambiente per disobbedienti del packaging. Rischiate di vincere uno dei premi in palio per gli scatti più interessanti e prendervi una piccola rivincita contro il senso di impotenza che vi assale quando lo shopper (e il secchio della differenziata) si riempie di cumuli di carta, cartoncino e plastica di cui non avvertivate l’esigenza.

Già, perché al di là delle esigenze igieniche e di trasporto, è difficile capire l’utilità di imballaggi dieci volte più ingombranti del bene imballato, con costi che certo vengono scaricati sul prodotto. Poche gocce di collirio in un contenitore di plastica suvradimensionato, ipod consegnati in contenitori di cartone che trasporterebbero dieci trenini Lima, pacchi di biscotti con porzioni da passerotto. E’ solo qualche esempio di imballaggio assurdo postato sulla pagina No Pack di Facebook dove potranno essere inviate le immagini per partecipare alla versione popolare del concorso (in questo caso gli scatti saranno votati dagli utenti cliccando su “mi piace” anziché da una giuria).

Per entrambi i contest, partiti il 25 novembre, sul finire della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, c’è tempo fino al 25 gennaio.

Il video è di Davide De Lucia.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui