Metti tanti orti urbani tutti sotto lo stesso tetto. Il risultato è Plantagon, un grattacielo di prodotti ortofrutticoli, 40 metri di altezza coltivati in quella che sarà la più grande serra cittadina del mondo.

Così la gelida Svezia contrasta la sua cronica mancanza di terreni coltivati con un progetto pensato all’insegna della sostenibilità ambientale. Il grattacielo verde sorgerà a Linkpoing, nel sud del paese, e nelle vicinanze del mercato cittadino. Sarà riscaldato con biogas prodotto con i rifiuti e assicurerà un approvvigionamento ortofrutticolo a km 0.

Il progetto è firmato dalle aziende Plantagon Hans Hassle e Teknisca Verkens che insieme al sindaco Paul Lindvall hanno già dato il primo simbolico colpo di zappa.

[Fonte: gogreen.virgilio.it Foto: cacaonline.it]

1 commento

  1. Buon giorno, BELLA IDEA! ma se ci dicono anche che il raccolto per metro quadro è di ca 300 kg, mi sa che è una grossa balla. Forse la soluzione è più “terra terra” ed è Made in Italy dal 2006:
    Un nuovo tipo di AGRICOLTURA senza OGM: sana, redditizia, è POSSIBILE ! con il Brevetto industriale n° 1372755 dal titolo “Meccanismo/serra a ruote panoramiche ”.La finalità del congegno è di affiancare un nuovo tipo di agricoltura a quella tradizionale a sviluppo planimetrico: si sviluppa in verticale. E’ una struttura meccanica coperta a forma di girarrosto/bobina. E’ fatta di vetroresina (vascone, colonne, pulegge, vasche, serbatoio, copertura) mentre le parti metalliche sono d’acciaio inox. E’ attivata dalla sola forza di gravità, soggetta a rotazione, con esposizione temporale delle colture alla luce del sole ed una migliore, naturale aereazione. Tra le pulegge della bobina sono inserite e longitudinalmente a esse agganciate n° 24 vasche ove l’humus, sempre adatto al tipo di coltura che si vuole praticare, è preparato “industrialmente”, con i sali minerali e i concimi giusti ed è riciclabile. Ne può fare ampio uso il vivaista ed è ideale per coltivarci tutti i tipi di verdura, fiori, piante aromatiche, fragole, ecc. Le dimensioni reali sono di ca. cinque metri di larghezza, profondità e altezza (fuori dal terreno) ma, se realizzata in scala ridotta (con piccole modifiche) può collocarsi su terrazzi e balconi, dando libero sfogo ai “contadini della domenica”. Triplica la superficie coltivabile perché sfrutta lo spazio aereo. Riduce dell’80% il fabbisogno d’acqua poiché mirata alle sole piantine e quella in eccesso viene recuperata . Consente agli addetti di lavorare da fermi e all’asciutto, evitando loro stancanti camminate nel fango e inutili piegamenti. Le colture sono protette dalle intemperie. Per saperne di più, contattare il Sig. Luciano Sansone al 388 7983413 che vi fornirà la documentazione riguardante il funzionamento, completa di particolari costruttivi. Un cordiale saluto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui