Prove di curriculum a Masterchef e a Pam: in 9.000 per lo stipendio, in 1.000 per la famaTempo di lettura: 2 min

Ha fatto e farà discutere l’iniziativa della Pam supermercati che ha utilizzato la liberalizzazione per proporre agli studenti un lavoro part time verticale. Solo la domenica, 8 ore di lavoro, 100 euro netti per un compenso mensile di 400 € con un invito diretto: Vuoi mantenerti gli studi e avere un’opportunità di carriera prima dei tuoi compagni di corso? In più la prospettiva di imparare e di fare carriera. Risultato, più di 9.000 richieste per entrare in uno dei 132 punti vendita del gruppo e i primi due neoassunti, Cristina Fregonese, vent’anni di Ferrara che studia per diventare magistrato, e Daniele Zabeo, aspirante perito informatico, approdati nelle corsie del supermercato di Venezia. E finiti sulle pagine dei giornali come se fossero i protagonisti di un reality in attesa dell’arrivo di altri 4 “concorrenti” questo fine settimana.

Parli di concorrenti e di reality e puoi non dire che a Roma, l’hotel OP di viale Pacifico all’EUR è stato preso d’assalto da mille persone che hanno partecipato alle pre-selezioni per un posto di aspirante chef nello show talento di maggior successo gastronomico, Masterchef. Per la seconda stagione, che partirà a settembre, i motori sono già accesi. Per tutti coloro che hanno in mente il grido di battaglia “voglio cambiare la mia vita”, la prova era quella di portare un piatto pre-cotto. D’altronde con la formula visto e approvato e le file fin dalle prime luci dell’alba non si poteva pensare a uno show cooking sui due piedi. Molti concorrenti hanno messo in dubbio che la prova riscaldata (a disposizione dei concorrenti c’era solo un forno a microonde) possa aver fornito un’indicazione chiara ai selezionatori. Ma il percorso per farsi giudicare dal trio Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Carlo Cracco è lastricata ancora di molti insuccessi, almeno per altri 2 provini a Milano. Prima di poter sperare di agguantare il sogno di pubblicare un libro e guadagnare 100.000 € che i ragazzi della Pam potrebbero accumulare solo dopo 1.000 domeniche, 20 anni.

[Link: repubblica.it, ansa.it, televisionando.it]

2 Commenti

  1. Certo che dalla diversità dei numeri emerge la voglia di una maggiore concretezza.. Di quelli che partecipano ai reality solo pochi vengono ricordati e riescono a “cambiare la loro vita”, la maggior parte diventa se va bene un personaggio di contorno destinato ad essere di nuovo inghiottito dall’anonimato.. Forse è meglio prendere contatto da subito con la realtà del lavoro ed imparare a gestire situazioni reali piuttosto che che cose falsamente costruite..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui