Svezia e infibulazione. Non riesce la protesta con la torta razzista

Tempo di lettura: 1 minuto

Finisce con accuse di razzismo, il taglio della torta raffigurante una donna nera opera dell’artista (uomo e di colore) Makode Aj Linde per mano del ministro della cultura, Lena Adelsohn Liljeroth (donna e bianca).

Nelle intenzioni dell’artista il taglio della torta dalla parte del pube doveva essere un messaggio contro la pratica dell’infibulazione. La testa della torta era di una persona vera che si lamentava per il rito tradizionale  cui sono sottoposte le donne di alcuni Paesi. Ma alla fine tutto è andato in corto circuito. Risultato: macabro e razzista.

[Link: repubblica.it]

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui