Aperti per incendio. Sorbillo aperto domenica con la pizza Diavolo

Pizzerie

La nuova formula della Pizzeria Sorbillo “Aperti per incendio” ha avuto immediato successo.

Dopo aver riaperto a tempo di record il primo piano grazie alla presenza di un ingresso secondario su via Atri risparmiato dall’incendio (sulle cui cause le indagini sono ancora in corso), gli affezionati frequentatori hanno affollato nuovamente i tavoli. E manifestato il gradimento per la ripresa con un’ola da stadio.

Gino Sorbillo ha deciso di accelerare e di volgere a vantaggio il danno dell’incendio avviando la progettazione della nuova ala che consegnerà ai napoletani un nuovo concept di fast pizza-slow: un paradosso in termini che sarà più chiaro quando si varcherà l’ingresso adiacente a quello conosciuto sempre su Via dei Tribunali. In attesa di scoprire queste e altre novità, la pizzeria Sorbillo sarà aperta eccezionalmente domenica a pranzo.

“Per ringraziare tutti della solidarietà espressa in questi giorni con telefonate, mail, messaggi su Facebook, post sui blog, i saluti in carne e ossa e l’attenzione delle autorità, il sostegno degli amici. E’ molto confortante, davvero”.

E per non perdere l’ironia (altrimenti come poteva venirgli in mente il cartello Aperti per incendio?) ecco la pizza per l’occasione. Si chiama Diavolo, ben cotta, con doppia ‘nduja e base di crema di patate cotte sotto cenere. Questa volta la foto non c’è. “Meno male che possiamo ancora scherzare”, sorride Gino, “alle cose rovinate mettiamo riparo, per fortuna”. Certo, meno male che c’è qualcuno che sa scherzare anche in momenti difficili.

Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.