Euro2012. L’Italia di super Mario gioca la partita anche al ristoranteTempo di lettura: 4 min

Dove vai se il maxischermo non ce l’hai?

E’ la serata dei super Mario, di Balotelli e di Monti finalmente in tribuna a tifare Italia (ci auguriamo con più trasporto del robot di Crozza). Per ogni piazza che si riempie davanti a un maxischemo, c’è però, ahimè, qualche ristorante che si svuota. Pazienza, la Nazione chiama.

Per i locali che si sono organizzati il pieno è assicurato. Vediamole, città per città, le iniziative culinario-calcistiche e gli appuntamenti con il tifo di gruppo.

Milano l’intraprendente si lamenta. Lo fa per bocca di Alfredo Zini di Epam, la federazione dei pubblici esercizi: “In una serata del genere solo i locali che hanno tv o maxischermo, come pub e bar, guadagnano tanto. I ristoranti però saranno semivuoti: alcuni associati ci hanno chiesto cosa dovevano fare per installare una tv ma tra canone Rai, Siae e tasse, l’esborso supera i 1.500 euro: non ne vale la pena. Molti staranno chiusi”.

Tra questi non c’è il locale di Cristina Cases Noe, catalana, da 20 anni in Italia, gestisce con il marito Maurizio un ristorante spagnolo: stasera è previsto in menu un piatto speciale, il “Mini tapeo de Futbòl”, a base di tapas miste. Ristoranti “avversari” a parte, maxischermi in Piazza Duomo, all’Idroscalo e all’Euroarena e finale con il console generale di Spagna.

Vivande a tema a Napoli dove i ristoranti del centro si sono attrezzati con tovaglie tricolori e, soprattutto, con la pizza rossa, bianca e verde (leggi pomodoro, mozzarella e friarelli). Da gustare davanti al maxischermo del lungomare, alla rotonda Diaz.

Maxischermi pronti anche a Capri (in piazzetta), all’Aquila (in piazza Duomo), a Perugia (ai Giardini del Frontone), a Firenze (nell’area della festa del Mugello a mangiare anche tortelli e all’Hard Rock Café).

Il calcio arretra al cospetto del Palio. Maxischermi vietati a Siena dove il Comune, nei giorni che precedono la più sacra delle competizioni della città toscana, ha così statuito. Ognuno a casa sua, al massimo davanti ad uno schermo al bar. E niente festeggiamenti post partita, hai visto mai si vince. Più “laico” San Gerlando, il santo patrono di Agrigento che per la processione a lui dedicata aspetterà la fine del match.

Maxischermi pronti anche a Bologna (a piazza Maggiore) e nelle aree terremotate (Medolla, Finale Emilia, Carpi e San Felice sul Panaro).

La finale di Kiev dà una scossa persino a Roma la sonnolenta. Dove si moltiplicano le iniziative dei locali per assicurare un boccone anche durante gli interminabili 90 minuti (minimo) in cui la Spagna inseguirà il sogno della tripletta e l’Italia dei 4 gol promessi da Balotelli.

Tra i cantieri capitolini aperti c’è il pub Drunken Ship a Campo de’ Fiori che trasmetterà la partita su maxischermo, il Caffé degli Orti, a due passi da Ponte Milvio, l’M8 Mate Bar a Trastevere (vicino a Piazza Trilussa), il Circolo degli Artisti, non lontano dal Pigneto. Si doterannod di maxischermo anche lo Shangri La Corsetti all’Eur (postazione video anche in piscina) e l’Almacrì a Magliana. Più nutrito il capitolo pub: la partita si guarda su maxischermo al Barone Rosso (dalle parti del Libetta Village) e alla Brasserie 4:20, a Porta Portese, con schermi tv plurimi, birra e pesce.

Per chi ama i non-luoghi (magari mangi pure!), e sempre a Roma, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ci sono il centro commerciale Euroma2, il Roma est di via Collatina, Porta di Roma, il Casilino (con spuntini). Al cinema la partita di vede allo Space Parco de’ Medici e al Moderno di piazza della Repubblica.

Con vista mare e sotto la luna, a Ostia, la partita è ancora più emozionante negli stabilimenti che si sono attrezzati per il grande evento e cioè il Hakuna Matata, il Tibidabo Beach, il Punta Ovest e, a Fregene, il Singita.

A Palermo maxischermi e televisori nelle piazze, nei pub e nei ristoranti, aperitivo e partita a Villa Filippina, e anche al Bicchierino dove il menu comprende calia, semenza, pollanche e polpo e frittatona con patate e cipolla (pare abbia portato fortuna con Italia-Germania). Sempre a Palermo, la  partita è servita durante la manifetazione Fera bio a Villa Bonocore Maletto.

E voi, mangiate qualcosa stasera?

[Fonte: repubblica.it e iltempo.it Foto: giornalettismo.com, net1news.org, tuttosport.com, sportemotori.blogosfere.it]

3 Commenti

    • E le tapas no? Io pizza con rucola tricolore, birra Peroni e chips con patate dell’orto… E naturalmente forza Azzurri! Forza Italia non se pò dì più 🙁

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui