Umberto Giraudo, maître della Pergola di Roma, è il più bravo in sala

A Umberto Giraudo della Pergola il Grand Prix de l'Art de la Salle 2012. "Eccezionale preparazione tecnica e perfetta armonia con lo staff"

Notizie

Agli eventi che premiano gli chef siamo abituati. Molto meno a quelli dedicati al personale di sala. Il “Grand Prix de l’Art de la Salle 2012”, assegnato dall’Académie Internationale de la Gastronomie, è uno di questi.

Quest’anno il premio è andato a Umberto Giraudo, Restaurant Manager del Ristorante La Pergola di Roma. Un premio che è un riconoscimento non solo al professionista ma anche alla struttura, perché “solo un grande ristorante può rendere grande il suo maître di sala, così come un ottimo direttore è nulla senza una grande orchestra”, ha dichiarato Giovanni Ballarini, Presidente dell’Accademia Nazionale della Cucina intervenuto alla premiazione.

“Eccezionale preparazione tecnica, capacità di accoglienza e di servizio, perfetta armonia con tutto lo staff del rinomato ristorante romano, primo fra tutti lo chef Heinz Beck” , questi i numeri di Umberto Giraudo, già premiato come Miglior Maître Premio Luigi Veronelli (2008) e Maître d’Hôtel dell’anno per la Guida dell’ Espresso (2001).

“Sono onorato e felice di ricevere questo premio, che condivido con Heinz Beck e con tutta la squadra, che rappresentano la mia forza e l’entusiasmo che io ho per questo lavoro. Ringrazio il Managing Director Serge Ethuin, la proprietà e mia moglie Laetitia per l’appoggio, il sostegno e l’incoraggiamento”, ha ringraziato Umberto Giraudo, già Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, onorificenza ricevuta dal Presidente della Repubblica nel 2005.

Congratulazioni vivissime dalla squadra di Scatti di Gusto!