Cous Cous Fest. Rivince Alice Delcourt di Erba Brusca

Tempo di lettura: 1 minuto

La Francia vince il premio giuria tecnica alla 15ma edizione del Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo (Trapani), in chiusura oggi. Per il secondo anno consecutivo il riconoscimento è andato ad Alice Delcourt, chef e sommelier franco-statunitense e chef patron del ristorante Erba Brusca di Milano, già passata nelle cucine di “Alice” , de “Il Liberty”, sempre a Milano, ma anche del “The River Café” di Londra e dello “Yacht Club” di Porto Cervo, in Sardegna.

Il suo cous cous di agnello brasato con cipolle al miele, uvetta, mandorle e spezie ha conquistato la giuria tecnica presieduta da Paolo Marchi che così ha motivato il verdetto: la chef francese, che l’anno scorso aveva vinto con uno sgombro affumicato su un cous cous di frutta ed erbe, “ha saputo coniugare la tradizione con la creatività dell’alta cucina contemporanea”.

L’Italia si è aggiudicata invece il premio giuria popolare con un cous cous di pesce al profumo di finocchetto realizzato dagli chef Piera Spagnolo e Katia Abrignani di San Vito Lo Capo e da Fabrizio Ferrari di Lecco.

Il premio per la migliore presentazione è andato al Marocco e al cous cous di pollo e ceci in concorso per la Palestina. Ad aggiudicarsi il premio “cheap and taste”, new entry del concorso, è stato l’Egitto con gli chef Aly Mohamed e Ahamad Mohamed Aly che hanno saputo “sommare alle note felici di un cous cous di verdura il sentore della cannella, la cremosità della panna acida e la ricchezza dell”uovo strapazzato”.

[Link: asca.it Immagine: julienews.it, passioneperilgusto.it]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui