Ristoranti Made in Italy. Giovanni Rana sbarca anche a New York

Notizie

Finita l’era che vedeva associati gli abitanti della grande mela a mangiatori compulsivi di hamburger; si fa avanti l’epoca dei foodies.  Il leader incontrastato della pasta fresca in Europa segue questa scia e sbarca a New York. E’ stato inaugurato il ristorante “Giovanni Rana Pastificio & Cucina” a New York nel Chelsea Market.

Non è il primo e non sarà certo l’ultimo. In 4 anni il gruppo ha aperto 28 ristoranti in Italia (ma voi ve ne eravate accorti?) e 5 in Svizzera, oltre a Madrid, Londra e Lussemburgo. Cucina a vista, in un certo senso, almeno per quel riguarda la produzione della pasta fresca: 250 chili al giorno in 50 formati diversi sfornati in un laboratorio al quale hanno accesso i clienti.

Nella cucina a vista del locale – il primo aperto negli Stati Uniti – e’ lo chef Francesco Berardinelli a dirigere i lavori, ma anche a trarre ispirazione dai pastai sulle ricette da inserire nel menu’. Al suo interno infatti, il ristorante ha anche un laboratorio di produzione dove i clienti possono assistere al lavoro di un team che prepara 50 tipi di pasta fresca a un ritmo di 250 chili al giorno. E oltre ai 140 posti a sedere, c’e’ anche un servizio di ‘takeaway’ che permette ai clienti di acquistare ravioli e fettuccine da gustare a casa propria. E’ proprio l’unione di pastificio e cucina che Rana ha voluto far arrivare a New York. [QN]

“Portiamo a New York non solo la nostra pasta fresca, ma anche tutta la nostra preziosa tradizione culinaria italiana”, ha detto  l’amministratore delegato Giovanni Rana. Qualcuno di voi ha già provato?

[Chiara Valzania. Link: ansa.it Immagine: tgcom24.mediaset.it]