Expo 2015. Coop realizza il supermercato del futuro

Sarà Coop il food distribution partner di Expo Milano 2015. La catena della GDO avrà il compito di co-progettare, insieme al Mit, il Future Food District, il supermercato del futuro: acquisto tramite portali e videowall, display che tracciano la provenienza di ogni prodotto, schermi tattili e flessibilità nei pagamenti sono alcune delle soluzioni che Coop svilupperà per rendere tecnologica e personalizzata l’esperienza della spesa per i visitatori dell’Expo di Milano. Il supermercato del futuro di Expo Milano 2015 (valore dell’iniziativa 13 milioni di euro) diventerà un modello di sostenibilità sociale e ambientale da replicare in altri contesti con l’obiettivo di raggiungere l’autosufficienza energetica.

“Siamo orgogliosi di aver partecipato e vinto la gara”, ha spiegato il presidente del consiglio di gestione di Coop Italia Vincenzo Tassinari, “e d’altra parte pensiamo che i valori di Coop siano assolutamente coerenti con il tema su cui ruota Expo 2015, ovvero “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”. “La partecipazione a Expo 2015”, ha aggiunto Tassinari, “ci impegnerà nello studio e nella progettazione di una nuova visione di supermercato, una scommessa che noi riteniamo necessaria e vitale di fronte ai cambiamenti comportamentali che già oggi registriamo fra i nostri soci e consumatori. Orientare il cambiamento e stimolarlo attraverso progetti innovativi ed efficaci fa parte della mission di Coop. In questa sfida inoltre saremo affiancati dai migliori produttori italiani e svolgeremo una formidabile azione di promozione delle eccellenze italiane in una manifestazione che avrà più di 20 milioni di visitatori da tutto il mondo”.

“Con l’arrivo di Coop come partner per la distribuzione alimentare – ha affermato il sindaco di Milano e commissario straordinario del governo per l’Expo Giuliano Pisapia – abbiamo un assaggio di una delle sfide maggiori e più affascinanti di Expo Milano 2015: la declinazione dei contenuti dell’esposizione attraverso le tecnologie più avanzate. Apriamo una finestra sul futuro e ci inoltriamo nel campo delle possibili evoluzioni della filiera alimentare e il ruolo attivo che i consumatori giocheranno al loro interno”.

[Link: 24emilia.com, expo2015.org]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui