Kebab invece di Eataly: l’arma di ritorsione di Oscar Farinetti se vince la Lega

Notizie

Oscar Farinetti

Cuore partigiano e matita elettorale rivolta a sinistra. Oscar Farinetti, il patron di Eataly non ha dubbi: avrebbe scelto come candidato presidente del consiglio Matteo Renzi. È ora all’avvicinarsi delle scadenze elettorali del 24 febbraio spinge sull’acceleratore con un nuovo endorsement apparso sulle colonne del Corriere della Sera. Questa volta a beneficiarne è il candidato alla presidenza della Regione Lombardia Umberto Ambrosoli. Che mette nel carniere non solo l’apprezzamento (“non sono residente in Lombardia, ma se lo fossi voterei Ambrosoli”, ha detto Farinetti), ma anche un’anatema indirizzato a Roberto Maroni: “Se vincesse la Lega con Maroni mi verrebbe voglia di fare un mostruoso kebab allo Smeraldo, anziché Eataly”. Eh, sì, perché la prossima apertura eataliana dopo Firenze e Bari sarebbe proprio Milano.

L’arma di ritorsione di massa sarebbe pronta contro gli elettori della Lega o tutti i cittadini della Lombardia in una sorta di contrappasso gastronomico. Che si possa vincere puntando alla gola dei votanti?

[Link: Puntarella Rossa]