Hollande mette all’asta 1.200 vini dell’Eliseo, Petrus 1990 incluso

Francois Hollande vino

Il Presidente della cantina accanto. Così François Hollande, il Presidente della Repubblica francese, è stato definito da Alberto Mattioli sulla Stampa per la decisione di vendere circa 1.200 bottiglie all’incanto e riassortire la cantina dell’Eliseo. La riserva presidenziale, o meglio un decimo di essa, sarà battuta alla casa d’aste Drouot di Parigi il 30 e 31 maggio prossimi. La sommelier presidenziale, Virginie Routis, ha selezionato le bottiglie da mandare all’incanto, ovviamente tutte francesi perché all’Eliseo si beve solo il vino nazionale.

E anche se Hollande ha dichiarato che vuole vini “più democratici”, in realtà si tratta di dare via le bottiglie che non sarebbero sufficienti per essere servite ai pranzi ufficiali. E si cercherà anche di fare cassa per evitare di spendere 250 mila € (tanto costerebbe rimettere in pari le scorte) provando a guadagnare qualcosa da destinare al bilancio dello Stato. La speranza è emulare l’asta della cantina dell’Hôtel Crillon che con 2.000 bottiglie ha incassato 300 mila € o almeno dare lo stesso messaggio della vendita del Comune di Digione che ha incassato 150 mila €, con 3.500 bottiglie, che hanno finanziato i servizi sociali. E resta un esempio la vendita straordinaria di Ferran Adrià che ha venduto i vini del suo ristorante El Bulli per 2 milioni di €.

Ma cosa si potrà comprare all’asta? Innanzitutto il pezzo più esclusivo, un Pétrus del 1990 valutato 2.200 € ma si parte dai 15 € e molte sono le proposte a 100 € che attraversano la storia della V Repubblica (un premier cru di Sauternes, Château-Rieussec del 1906 dovrebbe essere quella più antica) nella cantina voluta nel 1947 da Vincent Auriol, climatizzata nel 1982 da François Mitterand e rinnovata nel 1995 da Jacques Chirac. Ecco qualche vino all’incanto.

  1. Alsazia. Hugel, Trimbach, Weinbach (1976, 1983 o 1989).
  2. Champagne. Clos du Mesnil de Krug, Salon (1985).
  3. Borgogna. Bouchard, Drouhin, Jadot, Louis Latour. Romanée-Conti (La Romanée 1985). Lamarche, Tart de Mommessin, De Montille, Gros (1959, 1964, 1966, 1978, 1985, 1989, 1990).
  4. Loira. Châteaux de Suronde, Taille aux Loups, Huet.
  5. Bordeaux. Petrus, Cheval Blanc, Ausone, Angelus. Mission Haut-Brion magnum 1982. Lafite, Latour, Mouton Rothschild. Yquem magnum grand millésime 1990.
  6. Rhône. Vieux Télégraphe, Guigal (magnum).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui