Roma. Vinòforum e Scatti di Gusto vi regalano l’ingresso quando volete

Tempo di lettura: 3 minuti

Vinoforum 2013

Tenetevi forte voi che siete amanti di Bacco, ma che non tralasciate di portarlo a tavola e abbinarlo. Da oggi a Roma e fino al 22 giugno – dico 15 giorni pieni – vicino allo stadio Olimpico c’è Vinòforum. In attesa che voi, come me, impariate a mettere l’accento al posto giusto, vi dico che il posto è quello giusto per andare a conoscere cantine, vini, novità, riserve, bollicine e insomma tutto ciò che è fluido ed è pronto a bagnare la vostra ugola regalandovi momenti di immenso piacere.

Ecco, l’ho detto. Regalare, parola magica che metto subito in caps lock per aiutarvi a ricordare. VENTICINQUE ingressi che verranno distribuiti ai nostri lettori più incalliti e smaliziati, ma soprattutto pronti a lavorare di tastiera. Per guadagnare uno dei 25 (ve lo scrivo anche a numero) ingressi che vi permetteranno di assaggiare i vini di tutti gli espositori presenti (e sono proprio tanti, la lista cliccando sulla voce Espositori) dovrete scrivere qualcosa che vi spiegherò a breve.

Nel frattempo, poiché sono convinta che amate il vino in abbinamento, vi ricordo l’iniziativa di Vinòforum per mettere insieme buona cucina e buon vino. Si chiama Cantine da Chef e in un ricco calendario associa bicchieri e forchette. Cliccate sulla voce Eventi di quello che dovrebbe diventare il vostro sito preferito nei prossimi giorni e scoprirete che hanno previsto presenze romane e nazionali di chef di grido. Il video che vedete vi illustra questo evento nell’evento. E potrebbe aiutarvi a decidere il giorno in cui entrare risparmiando 20 € di ingresso che potrete investire nell’assaggio del menu di uno chef (il cui ticket costa 35 €). Avete solo la limitazione del lunedì che è riservato agli operatori. Ecco gli abbinamenti.

VENERDI 7 GIUGNO
Parusso e lo Chef Maurizio Serva (La Trota)
Derbusco Cives e lo Chef Riccardo Mattoni

SABATO 8 GIUGNO
Planeta, Le Vigne di Zamò, Antonelli e Palazzone con lo Chef Angelo Pumilia
Domaine Faiveley e lo Chef Arcangelo Dandini

DOMENICA 9 GIUGNO
Petra e lo Chef Omar Agostini (La Trattoria Toscana)
Perrier-Jouët e lo Chef Daniele Usai (Il Tino)

MARTEDI 11 GIUGNO
Pommery e lo Chef Marco Stabile (L’Ora d’Aria)
Banfi e gli Chef Angelo Troiani e Giulio Terrinoni (L’Acquolina)

MERCOLEDI 12 GIUGNO
Pietradolce e lo Chef Fabio Baldassarre (Unico)
Dom Pérignon e lo Chef Heinz Beck (La Pergola)

GIOVEDI 13 GIUGNO
Feudi di San Gregorio e lo Chef Paolo Barrale (Marennà)
Tasca d’Almerita e lo Chef di Filippo La Mantia (La Mantia – Hotel Majestic)

VENERDI 14 GIUGNO
Tenuta Sette Ponti e lo Chef Andrea Fusco (Giuda Ballerino)
Casale del Giglio e lo Chef Marco Coppola (Casa Coppola)

SABATO 15 GIUGNO
Allegrini e Poggio al Tesoro con la Chef Marzia Buzzanca (Percorsi di Gusto)
Zorzettig e lo Chef Kotaro Noda (Magnolia – Jumeirah Grand Hotel Via Veneto)

DOMENICA 16 GIUGNO
Bertani e lo Chef Enrico Pierri (ilSanLorenzo)
Venica & Venica e lo Chef Gianfranco Pascucci (Pascucci al Porticciolo)

MARTEDI 18 GIUGNO
Afriwines e la Chef Domenica Vagnarelli (Hotel Cristallo)
Velenosi e lo Chef Errico Recanati (Andreina)

MERCOLEDI 19 GIUGNO
Masciarelli e lo Chef Marcello Spadone (La Bandiera)
Ornellaia e lo Chef Francesco Apreda (Imàgo)

GIOVEDI 20 GIUGNO
Falesco e lo Chef Gianfranco Vissani (Casa Vissani)
Falesco e lo Chef Oliver Glowig

VENERDI 21 GIUGNO
Castiglion del Bosco e lo Chef Vito Mollica (IL Palagio – Four Seasons)
Borgogno e lo Chef Gianluca Esposito (Ristorante Italia – Eataly Roma)

SABATO 22 GIUGNO
Saiagricola e lo Chef Marcello Leoni (Ristorante Leoni)
Berlucchi e lo Chef Luciano Monosilio (Pipero al Rex)

Ora che siete arrivati alla fine del percorso e l’acquolina è diventata bava, per guadagnare il vostro ingresso dovrete semplicemente scrivere qui nei commenti il vostro abbinamento perfetto tra un vino e un cibo. Convincetemi che non ne potremmo fare a meno e l’ingresso sarà vostro. Ricordate, 25 e non di più.

64 Commenti

  1. Veramente simpatico il video di presentazione.
    E complimenti per l’idea dei biglietti, ottima iniziativa !

    Per il suggerimento estivo come piatto
    – Tonnetto del Passo scottato agli agrumi, purea di fave secche , finocchietto e cipolla rossa di Montoro
    -abbinata al vino Vàndari Falanghina Sannio doc 2008

    Degustati in una cornice di verde mediterranea, con il profumo di salsedine ed il calore del tramonto che ci ricordano
    quanto sono belli questi momenti passati insieme 🙂

  2. Gnocchi di patate vitellotte con gamberoni, funghi porcini e crema di parmigiano in abbinamento ad un Franciacorta Monterossa Brut Rosè

  3. Me ne vengono molti in mente di abbinamento…ma adesso quello che piu mi stuzzica e mi fa anche rilassare al solo pensiero è un piatto da gustare obbligatoriamente all’aperto…magari in una favolosa terrazza dei favolosi ristoranti presenti nella mia terra (la Calabria) perdendosi nell’infinità unica che ha il mare….: Gamberoni Rossi del mediterraneo in crosta di mandorle e pistacchi di Bronte da accompagnare magari con dei crostini caldi con una punta di pesto di mandorle e da gustare con un favoloso Gewurztraminer di Elena Walch Kastelaz 2009.

    Me ne verrebbero anche altri di abbinamenti….ma non so se ne posso fare piu di uno:)

  4. Grandissima iniziativa. Il mio abbinamento perfetto:

    -Pizza Napoli, con pomodori di Napoli, fior di latte a crudo e acciughe a filetti
    – Champagne Gaidoz Forget cuvée Rosé Premier cru

    L’abbinamento piatto “povero” con champagne è lussurioso e godereccio!

  5. L’estate sembra sia (finalmente) arrivata.
    Ma chi l’ha detto che per un menu’ a base di pesce sia indicato quasi sempre un vino bianco?!
    Io suggerisco una parmigiana di melanzane e pesce spada e/o calamari ripieni abbinati ad un fresco Cirò rosato “Puntalice” cantine Senatore.

  6. ruoccoli e cicatielli
    cicatielli (pasta tirata a mano con sola farina e acqua) con cime di rape amare e peperoncino fresco.
    abbinato ad un Taurasi Radici di Mastroberardino.

    per la bocca bocca un’esplosione di sapori d’irpinia.

  7. Io suggerisco delle Pappardelle al ragù di cinghiale, a cui abbinare un “Maradea Riserva” del 2012, della cantina Tenuta Iuzzolini.

  8. Osservo con piacere che tanti hanno suggerito vini del Sud e calabresi:)grandiosi….ma qualcuno conosce il Vigna Savuco di Serracavallo?un vino favolo di magliocco in purezza da molti esperti definito anche come l’amarone del sud….se poi lo si accompagna con del filetto ubriaco (con riduzione di vino rosso e cipolle rosse di tropea) su letto di chip di patate al forno è un’esperienza che ti segna per tutta la vita…:)

  9. Salve a tutti voi! Che mi viene in mente…. Zitoni di Gragnano spezzatti e condidi con una genovese di tonno fresco fatta con cipolla rossa di Tropea, spumante, capperi e olio d’oliva della Sabina, un pizzico di pepe verde fresco macinato e prezzemolo. In abbinamento un innovativo spumante integrale del Cilento La Matta di Torchiara (Sa) che ci assicura un fantastico equilibrio di gusto e fragranza!

  10. Complimenti per il video!!!
    Per l’abbinamento scegliendo uno dei miei piatti preferiti, i Tonnarelli Cacio e Pepe, piatto semplice ma gustoso e godurioso, diventerà ancora più irresistibile con un buon calice di Chardonnay Formigar cantina Colterenzio, mi viene l’acquolina solo al pensiero!!

  11. un classico per queste prime serate estive: ostriche&champagne.
    Da provare le Tsarskaya in abbinamento con un demi sec, se vi piace sperimentare nuove combinazioni di sapori

    • Tutto qui….. ? Come direbbe una fidanzata esigente ! 😉

      Qui non c’è competizione, almeno un suggerimento di marca ed annata.
      Come dire prosciutto crudo e prosecco ….. (che prosciutto, quale prosecco)

  12. Assaggio di crocchette di ricotta+bieta e ricotta+erbette di campo impanate con pezzettini di pane lariano scuro raffermo accompagnare da un bicchiere di riesling
    Pierre Frick

  13. Io andrei su ..
    una tartare che ho scoperto da poco..gamberi rosa della Sicilia (crudi ovvio) limone, finocchi a pezzettini, cipolla di tropea, pinoli ..erba cipollina pepe rosa e poco olio evo ..provatela è un accostamento divino..
    e un vino che adoro da anni…Sauvignon Mezza Corona Castel Firmian !

  14. Spaghettone di Gragnano aglio e olio su crema di aglio cotto nel latte,parmigiano reggiano 24 mesi e riduzione di balsamico.Vino:Montescudaio DOC

  15. Io mi delizierei con un risotto molto gustoso:
    un risotto con pancetta affumicata e zucca, delicato e morbido grazie alla dolcezza della zucca ma insaporito e irrobustito dall’affumicato della pancetta.

    Sono sicuramente gusti contrastanti e per questo eccitanti che medierei abbinandoli a un Franciacorta Satèn, cremoso in bocca ma con una gradevole acidità e freschezza.

    Che ne dite 😉

  16. Frittura di pesce (di costardelle se mi trovo nella Sicilia ionica) e Muller Thurgau frizzante (ad esempio Santa Margherita) da tenere nel secchiello del ghiaccio

  17. Tajine di Agnello con miele, curcuma, prugne e ceci abbinata con la Falanghina 2001 di Libero Rillo della Cantina Fontanavecchia.

    • se mi nomini scilla piango:)sono un calabrese trapiantato a roma….e scilla se la penso mi vengono i brividi…non vedo l’ora che arrivino le ferie per scendere

  18. Linguine con salsa di pomodori pachino preventivamente cotti alla brace e poi passati al passapomodoro e briciole di pane croccante in abbinamento a SP68 di arianna occhipinti. Sicilia, sole e terra.

  19. beh, poi anche questo ma voglio farla facile perché mi ha colpito quasi per sbaglio durante un assaggio a casa: kurni di oasi degli angeli e ficodindia rossissimo e carnoso. DIVINO!!! ma forse è stato un caso.

  20. Lasagnetta di pesce cioè crudo di molluschi, ricci di mare, pesce e crostacei alternati a sfoglie di pasta all’uovo lessate e profumate al limone accompagnate da chardonnay siciliano.
    L’ideale sarebbe gustare il piatto a bordo in barca a vela ormeggiati in rada. Over the top!

  21. Per una fragrante pizza un po’ più elaborata della margherita, come una funghi con mortadella artigianale bio, perfetto l’abbinamento con un Rose’ il 20/26 DOC 2012 Elena Walch….e buon appetito!

  22. Ma la data di scadenza per gli abbinamenti? Visto che si parla tanto di carbonara, la metterei insieme al Luna Mater di Fontana Candida. Territorio sfacciato

  23. spaghetto con vongole veraci e gewurtztraminer nussbaumer freddo (che, se scrivo ghiacciato, è enologicamente scorretto, ma è ancora meglio)

  24. aperitivo pugliese a base di Pane e focaccia di Altamura, burrata e mozzarelle il tutto esaltato dalle vivaci bollicine dello spumante metodo classico di D’Araprì..garantite armonia, bocca pulita e papille soddisfatte 🙂

  25. perBacco, complimenti per lo splendido articolo sul VinòForum di quest’anno!

    Io oserei suggerire (vista anche l’estate in arrivo) un accostamento tra carne di manzo, rossa e magrissima, battuta e tagliata a cubi (annaffiati poi con olio extravergine, sale marino, pepe nero, peperoncino, aglio, prezzemolo e succo di limone, ma in dosi piccole piccole così da preservare ed esaltare il gusto della carne chianina) e un bel Solarente 2007 Le Pignole, Pinot Grigio Veneto Igt.

    Un perfetto connubio tra i gusti sensuali, leggeri ma intensi della valle del Chianti e quelli morbidi, corposi e rotondi di un ottimo Pinot Grigio veneto.

    Saluti a tutti! 😉

  26. Ed ecco i vincitori

    off the wall
    Andrea
    Stefano G
    Cinzia
    Simonetta
    Francesco
    Massimo
    fox
    Marco
    Sonia
    Gea
    Bartolo
    Giacomo

    Scrivete a info[at]scattidigusto.it indicando le coordinate e il giorno preferito. Grazie

        • Ma le pare giusto?a me sa solo di presa in giro nei confronti di chi si fida…evidentemente è un sito e una rubrica che prende in giro i propri lettori…e a questo punto conviene proprio non scrivere piu ne leggerla..lo suggerisco a tutti….personalmente farò anche una cattiva pubblicità essendo un giornalista nel settore
          saluti

          • Abbiamo pensato che è più divertente andare in 2 e, nel caso non si utilizzassero mezzi pubblici, che uno dei due potesse fare da autista.

            Mi sembra singolare il suo “ricattino” in anonimato.

          • Ma come Lei è una giornalista del “settore” e non sa che gli ingressi a vinoforum sono gratis per la stampa? Comunque quella di Scatti di gusto a me sembra un’iniziativa carina, non una presa in giro. Quella della ‘giornalista del settore’ invece sembra una polemica pretestuosa

  27. Lumache alla bourguignonne, Vini bianchi secchi con profumi intensi, eventualmente anche da vitigni aromatici Inzolia o bianchi dell’Avellinese quali Greco e Fiano

  28. grazie!!!!! vi farò sapere al più presto il giorno che preferisco…poi: cosa significa 13X2? che il mio autista/accompagnatore ( che notariamente beve più di me..;-) è anche lui un vincitore?

  29. Se ho capito bene sono 2 ingressi omaggio a vincitore?
    Quindi il biglietto per uno degli chef costerebbe 15€ a testa visto che nei 35€ è compreso l’ingresso alla manifestazione?
    Grazie

      • Per il programma fa fede il sito di Vinòforum che viene aggiornato di continuo. I biglietti servono per l’ingresso al Villaggio. Verifichiamo se c’è la possibilità di convertire con l’integrazione, ma facevamo riferimento alla modalità di ingresso che ci era stata comunicata. Gli ingressi sono 2 per vincitore. Abbiamo una lista più lunga per cui chi ci comunica di essere da solo lascerà un biglietto a disposizione.

        • Anch’io come off the wall mi sono posta la stessa domanda, quindi se ci fosse la possibilità dell’integrazione ne sarei felice e sceglierei la serata di giovedì 20 giugno quando c’è la cena con Vissani invece se non ci fosse questa possibilita’ lascerei come da richiesta nella mia email ad info@scattidigusto.it il semplice ingresso senza cena venerdì 21 giugno sempre 2 biglietti in entrambi i casi. Grazie.

  30. Purtroppo i posti per Cantine da Chef non sono disponibili in maniera omogenea per cui è possibile solo l’ingresso al Villaggio. Preghiamo i lettori della lista di comunicare le coordinate (un numero di cellulare) per consentire l’accredito Prima che finisca la manifestazione!). Grazie

    • Scusate, io ho inviato due email (12 e 13 giugno) con i miei contatti e num. di telefono per poter ricevere i due accrediti alla manifestazione ma non ho ricevuto nessuna risposta.
      Siccome vorrei andare domani sera (domenica) potreste comunicarmi come accedere? Basta fornire il nostro nome-cognome e presentare un documento al banco degli accrediti?
      Grazie.

  31. Quarta esperienza a cantine da chef e prima grossa delusione.
    Serataccia, complice un caldo afoso, una chef senza brigata e un moderatore logorroico e indisponente.
    Io *so* quello che ho comprato: Emozioni, ed il raro privilegio di condividerle con chi quelle emozioni le crea. Ed è esattamente il prodotto che ho avuto nelle esperienze dei giorni scorsi. E che non ho assolutamente avuto questa sera. Roba da diritto di recesso. Due ore disgraziate ed interminabili, cominciate tardi e finite peggio, riempite da una inutile conferenza sulle culture enogastronomiche d’Abruzzo e Sudafrica. Con la chef Domenica Vagnarelli che da sola si è dovuta preparare e impiattare tre portate per cinquanta persone. Figuratevi quanto possa essersi dedicata al pubblico. Ed in più il moderatore, infastidito dalla poca attenzione del pubblico vociante che si alzava dalle scomode sedioline durante le molte pause riempite di chiacchiere, ha più volte apostrofato l’auditorio con frasi tipo mi dispiace che alcuni di voi si dimostrino così poco interessati, e manchino di rispetto alla chef, probabilmente hanno di meglio da fare.
    Come ho detto anche a lui forse con troppo rancore al termine della cena, se voglio sentire una conferenza me la cerco e mi ci iscrivo. Non mi va giù che oltre a non essermi assolutamente gustato niente di quello che mi hanno portato mi sono anche sentito insultare!

  32. Quando arriva l’estate il Fichimori è il vino perfetto.
    Melograno, marasca e petali di rosa ne determinano il particolare profumo ideale per essere servito come il vino rosso si serve in Puglia quando fa caldo: fresco.
    I tannini morbidi infatti ne determinano l’ottimo resa, bevuto a temperature basse, come fosse un bianco.
    Un vino Rosso, Salento IGT.
    Da uve Negroamaro con qualche lacrima di Syrah.
    Di Tormaresca Masseria Maìme.
    Il colore è rosso porpora con riflessi violacei.
    Il profumo è di frutti rossi: fragola, ciliegia, lampone,
    In bocca è fresco, piacevole e morbido.
    Fichimori è l’unico rosso da bere freddo, non più di 8-10°
    grazie alla sua speciale tecnica di produzione
    che consente di estrarre aromi e colore lasciando a casa i tannini.

    Ottimo come aperitivo insieme a finger food; a pranzo e a cena con sushi, pesce, pizza e primi piatti di pesce o verdure.
    E poi dopocena, come drink rinfrescante o alla base di un cocktail estivo.

  33. Per me, anche un perfetto abbinamento non regge se non si è nel posto e con la compagnia giusta (o anche la solitudine, a seconda dei casi).
    Quello che propongo io è contemplare un tramonto sulla terrazza di una piccola masseria, sulla scogliera dell’isola di Lipari, sorseggiando un Ecrù della Firriato (che riporta tutti i profumi dell’orto) ben freddo e sbocconcellando pasticceria secca, dolce e salata, accompagnata da composte di frutta oppure cipolle caramellate.
    Naturalmente auguro a tutti di passare un momento del genere, con la compagnia e la musica che preferite. 😉

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui