Autogrill. 10 motivi per credere che la sosta in autostrada sia gourmetTempo di lettura: 2 min

Come già sapevamo, Autogrill ha aperto Stazione Centrale a Milano non per incidente ma per una precisa strategia: creare le aree di sosta gourmet per chi è in viaggio rivitalizzando l’immagine dei ponti delle storiche stazioni di rifornimento che facevano la gioia delle famigliole negli anni ’60 (e non mi dite che nessuno di voi si è mai fermato/a alla mitica Cantagallo). Ora cari automobilisti, fare sosta in autogrill non sarà più la stessa cosa. Per i fortunati on the road che si troveranno a passare sulla A8 (Villoresi Est), la tappa, almeno per pura curiosità, sarà obbligatoria.

Inaugura il padiglione del futuro targato Autogrill Gilberto Benetton. Guest star il pilota Alex Zanardi. 2500mq di interni e 19000mq di spazio esterno, scheletro della costruzione in legno lamellare Pefc, design super accattivante. Un vulcano costruito in materiali ecocompatibili e riciclabili, in regola con tutti gli standard di efficienza energetica, ambienti privi di barriere architettoniche. Roba senza precedenti.

Una inaugurazione che dimostra che il nostro Gruppo non è mai fermo, specie in un momento difficile come quello che stiamo vivendo.

Ma parliamo del lato mangereccio. Autogrill Milano-Laghi Villaloresi Est promette di separare l’attività food dal duty free.

Ci annunciano

  1. prodotti salati: una grande varietà di pizze -Le Numero1, Le Più, Le Quadre– e focacce, accompagnata da un’ampia e selezionata offerta di sfiziosità, per uno snack a tutte le ore del giorno e della notte, arricchita da panini storici dell’assortimento Autogrill, tortillas, tramezzini ed insalate
  2. dolci: bomboloni, croissant, Brownies, torte e ciambelle, pane e Nutella, treccia allo sciroppo d’acero, sfogliatella, muffin e cookies
  3. gastronomia italiana: come in una delle tante gastronomie d’Italia, l’offerta ruota attorno all’affettatrice con taglieri di salumi e formaggi DOP e IGP, piatti freddi composti secondo i desideri della clientela, accompagnati da calici dei migliori vini italiani. Accanto, nell’area dedicata aiprodotti tipici, è possibile acquistare le specialità gastronomiche per il proprio piacere o per farne dono agli amici.
  4. primi piatti di pasta e gratinati
  5. carne e pesce alla griglia
  6. dolci, frutta e frullati
  7. prodotti per vegetariani, vegani e celiaci
  8. iPad per fare un web check-in o consultare l’orario del treno o le ultime notizie di Sky al Coffe Shop Motta
  9. take away gourmet (sushi, cous cous, insalate, tramezzini artigianali, mini-sandwich)
  10. prodotti convenience (latte fresco e yogurt, baguette calde e focacce, affettati e formaggi)

autogrill 2 autogrill 1

Io sono ovviamente attratta dai tramezzini artigianali (wow, li faranno a mano uno a uno) e spero di non beccare un’altra volta la fastidiosa labirintite da scaffali che mi affligge alla ricerca dell’uscita. I menu saranno creati ad hoc dagli chef del team Autogrill con particolare attenzione ai piatti tipici del territorio, in modo da dare ai clienti la possibilità di assaporare tutta la bontà del Bel Paese.

Sarà questa la fine dell’amatissima Rustichella che ha svezzato colonie di viaggiatori dal Nord al Sud della Penisola?

[Adn-Kronos]

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui