Utilizzo gourmet della marijuana: cupcake

Tempo di lettura: 1 minuto

cupcake marijuana

Marijuana libera e legale. Non solo nello stato del Colorado. E non solo a scopo terapeutico. Nello Stato di Washington c’è chi è andato oltre e ha pensato a un impiego gourmet.

Forse non tutti salteranno di gioia nel sapere che il Queen Anne Cannabis Club di Seattle ha farcito un cupcake con la marijuana. Forse un altro tipo di dolce sarebbe stato più gradito (no, non dite macaron). Le vetrine comunque sono state prese d’assalto dagli estimatori del genere.

E non pensiate che il Club sia un fumoir piuttosto che una pasticceria. Siamo in presenza di una para farmacia. Al massimo, una drogheria.

Colorati, ovviamente di verde, e bellissimi da vedere, i cupcakes del dispensario medico di Seattle servono per depurare il corpo. Con gusto.

Contengono marijuana in ogni parte, a cominciare dall’impasto, a finire dalla crema al burro. Le quantità contenute nei dolcetti sono assolutamente a norma e permettono di assaporare il cupcake senza avere allucinazioni o giramenti di testa di alcun tipo.

Che sia questa una nuova frontiera per la medicina? Beh, di medicina gourmet ancora non si sente parlare, ma mi farei due domande se qualcuno decidesse di andare a Seattle spacciando la meta come una di quelle che “vale il viaggio”.

[Link: Focus. Immagine: Reuters/Jason Redmond]

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui