Dieta a Zona. A Milano, Barry Sears chiede piatti colorati

Tempo di lettura: 2 minuti

verdure frutta Oliver Glowig

La primavera è alle porte e questo significa dieta, maniche corte, pancini (o pancette) al vento e pantaloni al ginocchio.

Per non parlare dell’estate, che non ci mette poi così tanto ad arrivare (maledetta bilancia). Vi dice nulla la parola costume? Non quello di carnevale, che da poco avete risistemato nel ripostiglio. Quello per andare in spiaggia.

Se siete cresciute con la credenza che il bianco fosse il bene ed il nero fosse il male, attenzione. Errato in caso di dieta.

Il padre della Dieta a Zona Barry Sears viene in vostro soccorso, per aiutarvi a puntare anche sul vostro corpo, anziché su simpatia, occhiolino e un bel sorriso. O sulle infradito assurde.

Poco bianco e molti colori a tavola: questo il trucco per arrivare all’estate più in forma e più magri senza troppi sacrifici. Con l’estate che si avvicina, spiega Sears, ricercatore biochimico americano che ha fatto dimagrire con il suo metodo milioni di persone e venduto 12 milioni di libri, “è necessario concentrarsi su frutta e verdura, tra l’altro anche meno costose in questa stagione”, particolare che non guasta in tempi di crisi.

“La frutta e la verdura colorate, infatti, sono lo strumento migliore che abbiamo per combattere l’infiammazione e vivere meglio. Il segreto è avere piatti sempre molto colorati, in cui vengano eliminati i carboidrati bianchi, le quattro “P”: pasta, pane il riso e le patate. Aggiungendo la giusta dose di proteine si può avere la ricetta giusta per una forma e una salute migliore”, conclude l’esperto.

Quindi per un fisico scolpito “senza troppi sacrifici” (…) dovete dire bye bye alle magiche quattro P e concentrarvi su frutta e verdura (io vi propongo il piatto di Oliver Glowig per rendere il sacrificio più accettabile). Resto in dubbio sulla P di pizza, ma attendo fiduciosa indicazioni in merito.

Per chi volesse approfondire la questione, Barry Sears sarà il 14 marzo a Milano allo Science in Nutrition Congress, appuntamento dedicato alla lotta all’infiammazione attraverso il cibo, alla qualità della vita e all’attività sportiva.

E fossi in voi non mi presenterei con una scodella di lasagne. Anche se iniziano con L.

[Link: Adn Kronos]

2 Commenti

  1. Sperare di dimagrire solo con diete ferree è un sacrificio non indifferente. Meglio inserire un’ora di movimento aerobico al dì e diminuire grassi e carboidrati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui