Colazione. Cosa mangiate al risveglio e perché lo fate

Cibo

Capri, Punta Tragara. Il balcone affacciato sui Faraglioni fa riscrivere il senso della colazione. Che dovrebbe sempre figurare nel menu della giornata.

colazione

Se l’emozione non vi basta per mettere a fuoco la colazione, ecco i risultati di un’indagine commissionata dall’Aidepi (Associazione delle industrie del dolce e della pasta) alla Doxa che fotografa quella che fa ogni giorno la famiglia italiana.

Famiglia che ha sostituito il desco serale o il pranzo della domenica con quello mattutino per scambiare quattro chiacchiere. Lo dice la sintesi.

  • Cala drasticamente – dal 16% al 5% – il numero dei giovani (15-24 anni) che saltano la colazione, i cosiddetti “breakfast skipper”.
  • La prima colazione è il simbolo dell’identità familiare a tavola: 1 famiglia su 3 si riunisce a tavola per la colazione tutti i giorni.
  • Esiste un feeling generazionale tra genitori e figli: 8 volte su 10 mangiano a colazione gli stessi prodotti e le stesse marche.
  • L’esempio conta (e tanto): se i genitori fanno colazione aumenta del 50% la propensione di tutti i figli a farla e diminuisce di oltre il 50% il numero di quanti non la fanno mai.

La buona notizia è che non si salta più con tanta faciloneria la colazione. La cattiva è che l’esempio dei genitori è importante anche nella scelta di cosa mangiare. Come dire che se si sbaglia l’avvio si compromette il resto.

L’infografica che accompagna la ricerca ha un paragrafo dedicato alle preferenze degli alimenti e delle bevande. Eccole.

cosa si mangia a colazione

Il 77% delle persone confermano di mangiare alla stessa tavola gli stessi prodotti e le stesse marche degli altri commensali. Si preferisce il “menu degustazione”, insomma e chi sceglie lo fa per tutta la famiglia o la comunità proprio come accade al ristorante in un percorso condiviso. Anche se dalla ricerca si evince che in 7 famiglie su 10 sono i figli a decidere cosa si mangia a colazione.

Vi fornisco qualche altro dato.

  • Il 91% dei componenti di una famiglia fa colazione.
  • Il 35% cerca di farla durare a lungo.
  • La mamma di solito prepara la colazione.
  • Il 5% dei bambini normopeso salta la colazione. Il 23% dei bambini in sovrappeso o obesi salta la colazione.
  • Mentre fanno colazione i giovani italiani per il 40 % si concentra solo sull’atto della prima colazione senza compiere altre azioni; 3 su 10 (29%) amano guardare la televisione e un 6% si collega allo smartphone.
  • Rispetto allo scorso anno sono aumentati i giovani che fanno colazione “solamente a casa”: oggi sono il 78%  mentre nel 2013 erano il 61%.
  • Il latte caldo è la bevanda che tutti scelgono.
  • I biscotti sono l’alimento al primo posto delle scelte di tutti.

L’indagine non lo specifica e quindi resta il dubbio se alla voce biscotti si pesca dallo scaffale del supermercato, dal banco della pasticceria o dal forno di casa.

E se i ragazzi tra i 15 e i 24 anni abbiano deciso di abbandonare le merendine che hanno costruito l’impalcatura delle colazioni di almeno un paio di generazioni.

O se il caffè preferito dai genitori sia quello della moka o delle cialde.

Voi che leggete, siete tra quei 9 mila fan del blog Io comincio bene che è legato alla ricerca e vi ritrovate in questa fotografia di colazione in famiglia?

Oppure preferite il bar o sbagliate tutto e siete degli irriducibili breakfast skipper?

[Link: Aidepi. Immagine: Vincenzo Pagano]

 

Tags:
colazione