6 eventi food da non perdere: Roma, Bologna, San Vito lo Capo, Modena

Settembre: è tempo di ritornare a partecipare agli eventi del cibo.

Il nostro calendario è già zeppo di cerchietti sulle giornate più belle, quelle dei cibi e dei luoghi preferiti.

Ma io voglio suggerirvi sei appuntamenti per un mese da incorniciare. Pronti? Eccoli.

1. Prosciutto

prosciutto parma

È già in corso, e continuerà fino al 21 settembre, la XVII edizione del Festival del Prosciutto di Parma.  Ancora una volta il Re dei Prosciutti coinvolge ben tredici comuni dell’hinterland parmense in una grande festa per far degustare e apprezzare le sue eccellenti caratteristiche, in primis eleganza e dolcezza, e per dare la giusta luce alle bellezze naturalistiche e culturali del territorio.

Tanti gli eventi e le iniziative in programma, ma l’appuntamento principe della manifestazione resta Finestre Aperte: i produttori aprono le porte dei prosciuttifici per svelare ai curiosi visitatori tutti i segreti della lavorazione e della produzione di questo grande prodotto DOP.

Stessi giorni anche per l’iniziativa Prosciutto in Vigna. Dieci cantine, situate intorno al suggestivo Castello di Torrechiara, accompagnano gli ospiti attraverso un viaggio sensoriale per far scoprire il felice matrimonio tra i vini dei colli parmensi e il prosciutto di Parma.

2. La festa degli chef

Taste of Roma 2014

Dal 18 al 21 settembre torna nella capitale Taste of Roma. Anche quest’anno 12 grandi chef dell’alta ristorazione romana si ritroveranno all’Auditorium Parco della Musica per accogliere il numeroso pubblico con 36 piccoli assaggi di cucina d’autore. Si paga in sesterzi (1 sesterzo = 1 euro).

Ecco tutti i piatti in ordine alfabetico.

Piatto Chef Prezzo
 1. Agnello, caprino, lenticchie e tacos Anthony Genovese 6
 2. Barretta di gelato Caramelia, crumble di ovomaltine Anthony Genovese 6
 3. Cannolo alla siciliana con sorbetto di more e grappa, spugna di pistacchi e crumble al cacao Andrea Fusco 5
4. Caprese tiepida, liquida e affumicata Francesco Apreda 6
5. Cernia, ristretto di cernia, cipolle, olive, tortello di prosciutto e patate Giulio Terrinoni 6
6. Cozzeggiando qua e là Cappelletti ripieni di cacio romano, consommé di cozze e alghe, tofu di fave secche Angelo Troiani 6
7. Crudo di “optima carne” peperoni, ‘nduja ed erbe Roy Caceres 6
8. Crudo di tonno affumicato con granita di mojito Daniele Usai 6
9. Gnocchetti di zita al grana padano con patate affumicate su sifonata di piselli e calamari marinati al lime Heinz Beck 5
10. Intercostata di manzo, tartufo nero di stagione, aroma di rafano, emulsione di patate, salsa di aceto di vino rosso Laziale Fabio Ciervo 6
11. Lasagnetta con friggitelli, salame del Monte San Biagio e mozzarella di bufala affumicata Andrea Fusco 5
12. Maccheroni & Crostacei Roy Caceres 6
13. Maritozzo bocca sporca di mare Danilo Ciavattini 6
14. Mazzancolle arrosto, guacamole romano, nachos di polenta Giulio Terrinoni 6
15. Merluzzo carbonaro glassato al sakè, verdurine in campo Viola Francesco Apreda 6
16. Pane e nutella Daniele Usai 5
17. Paninetto ai broccoletti con scaloppa di Fois, cipolle di tropea caramellate, maionese di fichi e zenzero, tartufo estivo Andrea Fusco 6
18. Pesca, Mandorle e Basilico Roy Caceres 5
19. Polpo scordato Polpo arrostito, finta maionese di lamponi, mele e zenzero Angelo Troiani 6
20. Ravioli con variazione di baccalà Giraldo, pecorino Romano DOP, radicchio aromatizzato al balsamico DOP Fabio Ciervo 5
21. Ravioli di maiale, cipolla di Tropea, spuma di mozzarella di bufala Anthony Genovese 6
22. Riassunto di carbonara con tartufo nero Riccardo Di Giacinto 6
23. Ricciola marinata allo yuzu e lemongrass su guacamole Heinz Beck 5
24. Risotto alla crema di scampi Daniele Usai 6
25. Samosa di Sfogliatella, composta di ciliegie e gelato al tè verde Francesco Apreda 5
26. Spaghetto al pomodoro affumicato Danilo Ciavattini 6
27. Spagolino de ‘il convivio’ con porcini trifolati, more e parmigiano di uovo di quaglia al pino silvestre Angelo Troiani 6
28. Spugna di yogurt su frutti rossi con gelato ai pinoli salati Heinz Beck 5
29. Tagliolini ostriche tsarskaya, porri e olio alla vaniglia Cristina Bowerman 5
30. Tagliolino Total White (tagliolini con baccalà, spuma di baccalà, mandorle,rafano) Giulio Terrinoni 5
31. Tempura di maialino, gelato all’acciuga Danilo Ciavattini 6
32. Tiramisù Cristina Bowerman 5
33. Tiramisù All’Oro Riccardo Di Giacinto 5
34. Tiramisù croccante in chiave moderna con crema al Baileys, spugna e ganache al caffè, gelato al Baileys Fabio Ciervo 5
35. Tonno scottato, kimchi di rutabaga, verze e gelsomino, papaya marinata Cristina Bowerman 5
36. Won ton di castrato al vapore con  verza e pecorino Riccardo Di Giacinto 6

Avete già scelto?

3. Cous cous

Cous Cous Fest

Da Roma ci dirigiamo verso la Sicilia per raggiungere San Vito Lo Capo, che come ogni anno diventa in settembre la cornice ideale per uno delle manifestazioni più amate dai foodlovers: il Cous Cous Fest.

La manifestazione prenderà il via 23 settembre e, come ogni anno, partendo da un piatto come il cous cous comune a molte culture, vuole promuovere il confronto tra paesi.

Per la prima volta nella storia del festival saranno ben 10 i paesi che si sfideranno per aggiudicarsi il premio come miglior cous cous del 2014. Ad accompagnare la gara, degustazioni, laboratori gastronomici e concerti.

4. Aceto balsamico

acetaia

Ancora Emilia Romagna, ma questa volta ci spostiamo a Modena. È qui che il prossimo 28 settembre si svolgerà Acetaie aperte: un’intera giornata per conoscere il cosiddetto oro nero di Modena. 39 aziende della provincia, infatti, aprono al pubblico con degustazioni guidate, visite alle acetaie e ai locali di invecchiamento del Tradizionale.

5. Mortadella

mortadellabò

Restiamo in Emilia Romagna. Si svolgerà infatti a Bologna la kermesse MortadellaBò (9 – 12 ottobre).

Ricchissimo il calendario di questa quattro giorni gourmet, che punta a coinvolgere in maniera trasversale il pubblico di curiosi e appassionati con una serie di momenti “in rosa” dedicati al palato e non solo.

Accanto agli stand di degustazione e vendita, saranno, infatti, organizzate tavole rotonde e incontri di approfondimento, laboratori di degustazione e di cucina tenuti da esperti e rinomati chef e per i più piccini giochi e intrattenimenti a tema.

6. Mele

mela

Pomaria, la festa green dedicata alla raccolta delle mele DOP della Val di Non, in programma l’11 e il 12 ottobre, compie 10 anni e per celebrare questo anniversario trasforma la piazza rinascimentale del borgo di Casez in un grande palco interattivo che ospiterà degustazioni in forma di teatro.

L’intento della manifestazione è quello di valorizzare le eccellenze gastronomiche anche come espressione di un’agricoltura viva, che dialoga, proprio come in una rappresentazione teatrale, con tutti gli attori di un territorio rendendoli protagonisti. Ed è per questo che nel corso della festa ci si potrà mescolare ai contadini e partecipare attivamente alla raccolta delle mele affiancati dai maestri raccoglitori che sveleranno i trucchi del mestiere.

Avete qualcos’altro da segnalare e da non mancare nelle prossime settimane?

2 Commenti

  1. eppure una volta gli articoli di Scatti di gusto avevano un certo spessore. Ora… st’appuntamenti li trovi su qualsiasi blog. e fanno ride.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui