Svelati in video ingredienti e ricetta delle patatine fritte McDonald’s: e io non mi sento troppo bene

Tempo di lettura: 2 minuti

patate fritte mcdonald

McDonald’s vuole fare chiarezza su uno dei suoi cibi più richiesti: le patatine fritte.

E autorizza un reportage del conduttore tv Grant Imahara che nella trasmissione MythBusters (Miti da sfatare) svela gli ingredienti e il processo seguito in tutto il mondo per produrle.

Guardando il video messo a disposizione su Youtube dalla stessa catena di fast food scopriamo che le patatine:

  1. vengono pulite, tagliate e scottate (proprio come fate a casa anche voi)
  2. sono serializzate in una macchina che le rende uguali nella loro classica forma a bastoncino
  3. sono spruzzate con una miscela di oli vegetali composta da colza, soia e soia idrogenata (il primo che dice che il mix degli oli sulla pizza di Michele fa male sia lapidato nella piazza antistante)
  4. sono aromatizzate al gusto di manzo (se ve lo eravate chiesto, no, non sono vegetariane)
  5. sono spruzzate di grano idrolizzato (con tanti saluti agli intolleranti al glutine)
  6. fanno un bagno nel latte idrolizzato, nell’acido citrico e nel polidimetilsilossano cioè una sostanza della famiglia del silicone che le protegge dalle alte temperature (per cui chi le trova “gommose” non dovrebbe essere fuori strada)
  7. fanno un bagno nel terz-butil-idrochinone (Tbhq) che le conserva
  8. sono condite con il destrosio (zucchero) per assicurare un bel colore dorato
  9. sono salate (ok quello lo facciamo anche noi a casa)
  10. vengono parzialmente fritte
  11. vengono congelate rapidamente
  12. vengono spedite nei diversi negozi
  13. vengono fritte una seconda volta per essere messe nel cartoccetto e aspettare il loro/vostro turno sotto una lampada

patatine fritte mcdonald's ingredienti segreti

Ok, ora sapete cosa hanno dovuto fare quelle patatine per regalarvi un piacere standard in tutto il globo oltre ai 510 grammi di calorie, 6 grammi di proteine, 24 grammi di grassi, 67 di carboidrati e 290 milligrammi di sodio della porzione tipo.

Che ha anche 14, diconsi Q-U-A-T-T-O-R-D-I-C-I ingredienti (e se volete approfondire, ecco la lista di tutto quello che utilizza McDonald’s)

E voi che eravate lì a discutere su quale tipo di olio utilizzare per la frittura. Siete antichi forse anche rispetto alle nuove patatine fritte olandesi tipo Napoli.

[Link: Corriere]

5 Commenti

    • Ma quella del “natural beef flavor” non la sapevo affatto! E non c’è scritto nel PDF linkato…ma c’è in tutte quelle vendute sul pianeta nei loro locali, o solo in quelle commercializzate in USA?

  1. Ecco perchè l’ultima volta che un ragazzo le stava mangiando, seduto vicino a me in treno, sono dovuta stare in apnea finchè non si è alzato perchè ritenevo puzzassero di plastica bruciacchiata!
    Io le ho mangiate l’unica volta un 7/8 anni fa a Parigi e non mi erano sembrate cattive (però mi sembrava anche che l’odore fosse diverso…boh?)
    Invece mi piacerebbe sapere come cucinano le patatine fritte dei ristoranti Ikea, perchè – tralasciando poche sfortunate volte – mi sembrano buone!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui