lasagne

Home Restaurant. Aiuto la moda del social eating per mangiare a casa e non andare al ristorante ha colpito anche me. Così titolavamo descrivendo un fenomeno che cresce a vista d’occhio.

Ma non c’è solo la cena a casa di “amici” conosciuti al buio di un sistema che mette in contatto provetti chef domestici e clienti desiderosi di una nuova esperienza gastronomica più raccolta, divertente e risparmiosa.

Se per la pausa pranzo avete sognato un piatto di lasagne o un succulento e familiare arrosto al forno con patate al posto della solita insalata scondita o del tramezzino con pessima maionese ingurgitato al volo nell’unico e tristissimo bar sotto l’ufficio, ora potete pensare al social eating a mezzogiorno.

Mamau

Mamau è una nuova start up online che mette in contatto appassionati cuochi e utenti vogliosi di cucina casalinga. Ma la proposta va oltre le offerte delle ormai consuete piattaforme degli home restaurant, come Gnammo tra le più conosciute, rendendo i piatti take away.

Anche in questo caso gli chef e i tanti professionisti del settore insorgeranno, ma l’idea è nuova e al momento non ha molti competitor.

Ecco come funziona.

Cominciamo con i novelli chef delle pietanze à porter. Non tutti possono improvvisarsi cuochi take away. Per garantire il rispetto delle norme igienico sanitarie, Mamau chiede a tutti i suoi chef il certificato HACCP. Se in possesso del documento, una delegazione della start up visiterà le cucine del cuoco interessato e solo una volta che tutto è stato verificato si può entrare nel circuito.

Più semplice il percorso per il consumatore al quale basta entrare nel sito del network, controllare la disponibilità di un take away nella propria zona e delle specialità preparate in quel giorno. Non gli resta poi che andar a ritirare il suo piatto a casa del cuoco e il gioco è fatto!

È ancora tutto in fase di rodaggio, il servizio al momento è attivo solo a Milano con pochi cuochi e una scelta limitata di piatti, ma Mamau conta di aprire nuovi orizzonti nell’ambito dell’offerta gastronomica.

Prezzi? Per la lasagna cucinata da Andrea Mainini spenderete 6,95 € a porzione, mentre l’arrosto di tacchino al forno con patate di Antonietta D’Amico costa 7 €.

Che dite, sono prezzi migliori della vostra solita pausa pranzo? Qualcuno ha già fatto la prima esperienza?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui