MasterChef 5. La semifinale ovvero Heinz Beck, i tre finalisti e lo spoiler del vincitore

Tempo di lettura: 4 minuti

Qual è quella cosa che ti dà la forza di stare in piedi fino a tardi anche se sei sveglia dalle 5,00 e sei distrutta?

La risposta è solo una: l’amore. Per il cibo.

Ovvero: la semifinale di MasterChef!

E ve lo dico per esperienza.

Cosa è successo in questa puntata in cui conosceremo i tre finalisti? Riassunto veloce veloce.

[Intanto, voce fuori campo che Egyzia nulla vuole sapere, ci sarà da appurare se lo spoiler sui tre nomi aveva una base attendibile]

ex MasterChef Ivan Rachida Paolo

La puntata si apre con una mega Mistery Box che nasconde quattro partecipanti delle vecchie edizioni, uno per aspirante chef.

Rachida sarà la sous-chef di Maradona; Paolo la tigre di Erica; Ivan di Alida e Alberto l’aiuto cuoco di Lorenzo.

Diciamolo subito: se avessero chiesto al macellaio di arrostire senza fuoco lo avrebbero svantaggiato meno.

Saranno gli ex concorrenti a fare la spesa e Alberto la canna di brutto, per utilizzare un’espressione colorita: torna da Lorenzo con il cestino semivuoto e Lorenzo non gli salta al collo: complimenti per l’autocontrollo.

Tra Ivan e Alida va benissimo (il ragusano fa una spesa perfetta) e tra Paolo ed Erica c’è subito feeling.

E tra Rachida e Maradona? Beh, conosciamo Rachida, no? Ha invaso la cucina. Maradona, povera stella, pensava pure di poterla controllare. Quanto possono essere ingenui gli uomini, a volte.

In ogni caso, le cose vanno come previsto: Lorenzo è il peggiore, Alida vince, menzione di merito per Erica e Maradona (il quale si lascia guidare da Rachida e tira fuori un cous cous meraviglioso. A proposito: sapevate, vero, che in Libano non è un piatto tipico? Sì? Bene, perché Rachida lo aveva dimenticato, facendo iniziare la prova nel panico a Maradona).

In dispensa, Alida potrà scegliere l’ingrediente principale e il tipo di cucina (peruviana, cinese o indiana) per sé e per gli altri.

Arrivano gamberi all’indiana per Lorenzo, agnello alla peruviana per Maradona e maiale alla cinese per sé ed Erica. Tattica pessima: inguaia l’unica che voleva aiutare, ovvero Erica.

Lorenzo stupisce ancora destreggiandosi con i gamberi, ma il piatto principe è l’agnello con papaya di Maradona: vince lui.

Erica commette vari errori. Il più grave è dato dalle lacune sulle materie prime: il riso Basmati non è cinese e averlo inserito nel piatto la manderà dritta dritta alla sfida con chi perderà il pressure-test.

Gli altri faranno l’esterna nella tradizionale prova nella cucina di un grande ristorante. E che ristorante! Li attende La Pergola dell’immenso Heinz Beck.

Heinz Beck Masterchef 5

Non lo conoscete? Vi rinfreschiamo la memoria:

E vi ricordiamo la sua cena speciale dei 20 anni, imperdibile per un appassionato.

ricciola ricciola Heinz Beck

Veder lavorare il Maestro insieme alla sua brigata è uno spettacolo. I piatti da preparare sono commoventi e i ragazzi vengono messi sotto pressione:

Una grandissima scuola, che richiede una preparazione atletica, come fa notare Maradona.

I piatti non si possono descrivere, possiamo invece parlarvi dell’ottimo fiore di zucca fritto di Alida. Per farne uno ne ha buttati almeno tre.

Fagottelli La Pergola

I Fagotteli La Pergola (con una carbonara rivisitata all’interno) vengono magistralmente preparati da Maradona, ma il migliore sarà Lorenzo con il suo Vitello SPQR, dimostrando ancora una volta di essere quello che ha saputo imparare di più e “crescere” veramente all’interno di MasterChef.

Lorenzo finalista Masterchef 5

Evviva! Lorenzo è quindi il primo finalista e noi siamo contenti: finalmente viene premiato l’impegno.

Alida e Maradona si sfidano al pressure: i due praticamente non riconoscono i funghi (daje, raga’: tocca studiare), vanno in pareggio e sarà poi il libanese a portarsi in vantaggio, aggiudicandosi la possibilità di scegliere cosa cucinare in abbinamento a un fungo e cosa invece “regalare” ad Alida.

funghi MasterChef 5

Dandosi la zappa sui piedi si sarebbe fatto meno male, per non parlare di ciò che ha fatto al povero foie gras. Pensavo avesse finito la puntata in manette, visto come lo ha trattato.

Alida finalista Masterchef

Alida cucinerà il rognone. E sarà la seconda finalista.

Parte quindi la sfida con Erica con la tecnica della vasocottura nel forno a vapore.

Il piatto di Maradona? “Tra mare e terra”… come dire bravi a fare gli chef, ma non mi diventate titolisti, grazie.

Erica finalista MasterChef 5

La terza finalista è Erica, per un soffio, e ne siamo felici, ma l’uscita di Maradona ci rattrista un po’

Abbracci di rito: Joe lo incoraggia, e Antonino – il nostro eroe umano – lo abbraccia il giusto.

La puntata è finita, ma a sentire Bastianich sentiremo presto parlare di Maradona.

Che dire? Noi aspettiamo curiosi!

[Anche perché provate a mettere in ordine alfabetico i tre finalisti Alida, Erica, Lorenzo. Non ve lo vorremo dire, ma ve lo avevamo detto. Mentre non siamo sicuri se andrà a finire come ha anticipato Dagospia che aveva preconizzato l’assenza di Carlo Cracco in questa edizione. E ha sbagliato]

[Testo: Maria Teresa D @egyziaImmagini: Facebook, Vincenzo Pagano]

3 Commenti

  1. Non sopporto l’utilizzo dell’aggettivo “commovente” riferito a dei piatti.
    Lo posso usare per chi non ha il cibo per sfamarsi, ma non lo uso di certo per descrivere un piatto…

    • Queste paole…mi commuovono.
      .
      Teniamo presente che Masterchef e i Foof Bloog sono il luogo del frivolo, del gossip, ecc…
      E di grandi sentimenti e valori ne circolano poco.
      Se ne …fottono…di chi ha problemi.Sono cinici.
      Se poi pensiamo che su Tutto domina l’interesse economico, il Marketing,
      si capisce meglio
      lo stravolgimento di parole che vengono svuotate di senso.

  2. A proposito dell’importanza di conoscere le materie prime, molto rumore per il riso basmati e neanche una parolina da parte dei giudici sulla salsa teriyaki (al 100% giapponese) usata da Alida per un piatto di cucina cinese??

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui