taste_esterno1

Taste Firenze è sempre uguale e nuovo e diverso. Sempre uguale è una buona parte degli espositori, ma portano spesso prodotti nuovi e diversi. Sempre uguale è la Leopolda, ma quest’anno c’era un’appendice diversa, nuova, sul retro, un bar ristoro con un palco per gli incontri.

Vi abbiamo già proposto una top ten di proposte golose e curiose, e un itinerario foodpornografico di particolare goduria. Ora vi dico come ho rifornito la dispensa.

1. Amara, l’amaro d’Arancia Rossa

amara2

In circolazione già da un paio d’anni, l’ho scoperto solo quest’anno qui a Taste, questo amaro alle scorze d’Arancia Rossa di Sicilia (ottenuto per l’esattezza da Tarocco Gallo e Tarocco Nocellara, con l’aggiunta di un infuso di zucchero ed erbe aromatiche), particolarmente piacevole e femminile – e alle donne, appunto, è dedicato. Amara è prodotto da Rossa, un’azienda fra Catania e l’Etna, terra di agrumeti. Avevo il dubbio: se si usano le scorze dell’arancia, cosa succede alla polpa? Ero disposto ad aiutarli a smaltirla, ma fanno anche marmellate…

Rossa. C.da Tre Fontane snc. 95047 Paternò (CT). Tel. +39 095 622023

2. La ventricina “monstre” di Fracassa

fracassa6

Un’elegante scatola di legno chiaro, un bitorzolone di stomaco di maiale del peso di un dieci/dodici kg, ripieno di Ventricina (lardo e carne di suino, sale dolce di Cervia, erbe aromatiche): un prodotto di nicchia (il bitorzolone, non la ventricina) di cui si producono solo 300 pezzi all’anno – è destinato a locali, ristoranti, eventi, anche perché una volta aperto va consumato in tempi abbastanza rapidi, oppure richiuso, sigillato, sottovuoto e così via. E la ventricina di Fracassa Salumi, nel Teramano, è decisamente buona.

Azienda Agricola Fracassa. Via Meucci, 41. 64016 Sant’Egidio alla Vibrata (TE). Tel. +39 0861842363.

3. Renato Bosco e il Doppio Crunch

bosco01

Ed ecco arrivato il panino marchiato “Renato Bosco Pizza Pane Passione”: il crunch di pizza, anzi il Doppio Crunch di Pizza, un panino fatto con due fette di questa specie di focaccia di pasta molto lievitata, cotta in forno, farcita a mo’ appunto di panino con prosciutto, speck, formaggi vari. E confezionata: aspetto di ritrovarmela nel distributore di merendine in ufficio. Io intanto l’ho assaggiata – che dire? Leggermente riscaldata, è veramente buonissima), e me la sono anche comprata, lì nell’apposito mercato all’uscita, e portata a casa… Me la mangerò stasera.

E visto che siamo ormai a Pasqua, ho assaggiato anche la sua colomba. Quest’anno, è la prima: se anche fosse l’ultima, sarei lo stesso un uomo felice. Renato Bosco il Pizzaricercatore (“Un prodotto lievitato rappresenta la massima espressione di ciò che posso realizzare”) – ma non solo pizza.

Saporè. Via Ponte 55°. San Martino Buon Albergo (VR). Tel. +39 0458781791

4. Le Monfumine

monfumine2

Evidentemente, Le Monfumine stanno a Monfumo, nel Trevigiano. L’azienda ha un paio d’anni di vita e un frutteto ricco di cultivar antiche, dove i frutti, coltivati biologicamente, vengono raccolti a mano e lavorati man mano, un po’ per volta: A Taste hanno portato una serie di confetture e conserve dagli accostamenti originali e indovinati: ho particolarmente apprezzato la Crema di Mojito, ma anche Fichi Vaniglia e Rhum, e Pesche Bianche e Rosmarino. E di più il Chutney di Arance Speziato. Ma soprattutto la Composta Bellini.

Le Monfumine. Via Belvedere, 9. 31010 Monfumo (TV). Tel. +39 3282532179

5. Rapida: un piatto di pasta futurista in 90”

rapida1

Potrebbe essere un’idea geniale. E, come recita il dépliant – geniale – che l’accompagna, potrebbe mettere definitivamente fine alla diatriba tra i futuristi e la pastasciutta: “Rustichella futuristicamente decreta la conclusione della polemica tra Futurismo e spaghetti con l’invenzione della moderna, potente e patriottica Pasta rapida 90”. Noi affermiamo che la magnificenza del mondo si è arricchita di una bellezza nuova: la bellezza della velocità.”

90” Rapida, prodotta da Rustichella d’Abruzzo, è una pasta dalla cottura superveloce, dedicata alla ristorazione. Il suo segreto? Non è precotta né trattata in alcun modo: semplicemente, lo spaghetto è “aperto”, ovvero è percorso lungo tutta la sua lunghezza da una scanalatura che permette la cottura brevissima. È stata lanciata a New York nel 2014 – io l’ho incrociata solo ora, ma sono molto incuriosito: come sarà?

Rustichella d’Abruzzo. Piazza dei Vestini, 20. 65019 Pianella (PE). Tel. +39 085971308

6. Le patatine tartufate di Tartuflanghe

tartuflanghe2

OK – col tartufo si vince facile. Ma in realtà queste nuove patatine al gusto di tartufo di Tartuflanghe hanno il grande pregio di sapere di tartufo senza che l’aroma del tartufo ti entri in gola, ti stordisca e ti faccia venire le mèche tartufate in testa appena apri il pacchetto. Non per niente hanno vinto il premio come Best innovative product 2016 agli ISM Awards.

Tartuflanghe. Loc. Catena Rossa, 7. 12040 Piobesi d’Alba (CN). Tel. +39 0173361414

7. La birra POP di Baladin

pop-baladin-1

La prima birra artigianale in lattina: ecco la nuova idea di Baladin, una serie di sei lattine coloratissime – in stile “pop art”, appunto – di birra. 33cl, 5,7°. Leggo: “Birra in stile Baladin reinterpretata in chiave pop con l’intento di proporre una birra di grande qualità ma facilmente fruibile. Schiuma bianca e compatta, si presenta di colore dorato. La luppolatura a freddo  ̶  dry hopping  ̶  che utilizza luppolo in fiore qualità Mosaic e Cascade prodotto in Italia, le dona delicate note erbacee ben bilanciate con la parte maltata. Fresca al naso e in bocca, si completa con un finale secco e gradevole.” Assaggio: buona fresca piacevole.

La marcia di Teo Musso continua: è uscita anche una nuova bibita “sperimentale”, Mela Zen, dove Zen sta per zenzero, ha appena aperto, a dicembre, Baladin Cortemilia, in Alta Langa, dal design ispirato alle opere di Hundertwasser, e nel 2016 aprirà un Open Baladin a Cuneo…

Baladin.

8. Farro e quinoa per i nuovi Bibanesi

IT-1008-802041-1

I Bibanesi vengono prodotti in molteplici tipologie, alle quali si è aggiunta Farro e Quinoa, rispettivamente 74% e 5%. Lavorati con paste madri, stirati a mano, i Bibanesi sono un po’ pane e un po’ (mini)-grissini: croccanti e fragranti, in varie versioni, sono una di quelle cose che inizi a mangiarne uno, poi due, tre, e non riesci a fermarti – probabilmente hanno dentro una droga che crea astinenza. La versione Farro e Quinoa non è niente male, anche se penso di preferire ancora i classici – sarà che ormai sia farro che quinoa stanno iniziando a diventare infestanti, come la rucola… Da segnalare le confezioni disegnate da Altan con la Pimpa. E da annotare: i Bibanesi prendono il nome dalla città d’origine, Bibano. E da metterli nella lista della spesa: li ho finiti.

Da Re. Via Borgo Nobili, 9. 31010 Bibano di Godega S.U. (TV). Tel. +39 0438782022

9. La Faldacchea: un nome strano per un dolce moderno

faldacchea

La Faldacchea è un dolce tipico di Turi, in provincia di Bari. Nata nel Monastero delle Clarisse di Cassano ai primi del Novecento, ideata da una ragazza di Turi che la portò con sé al suo ritorno al paese, facendola diventare il dolce-bomboniera più usato nei matrimoni, la Faldacchea è un piccolo scrigno di cioccolato (una volta era di glassa) con un cuore di pan di Spagna e pasta di mandorle, in origine con una amarena. Dolci Promesse ha rinnovato il design, ha colorato il cioccolato, e ha creato una gamma di una ventina di gusti. Belli a vedersi – ma soprattutto a mangiarsi.

Dolci Promesse La Faldacchea. Via Filippo Ludovico, 5/A, 70010 Turi (BA). Tel. +39 0802373574

10. Nella Dispensa di Amerigo ci sono i sughi ma anche gli spiriti

amerigo5

Nel 1934 Amerigo apriva la sua trattoria con drogheria a Savigno, nel Bolognese. Vent’anni fa ha iniziato la sua produzione la Dispensa di Amerigo: sughi condimenti pasta creme sottolio e così via. Una gamma di prodotti che si è ampliata nel tempo: i più recenti, i condimenti per la pasta (cacio e pepe, carbonara, amatriciana…) e Questi Spiriti: fra gli altri, Nocino, Rosolio, Marasca – e Zabajone. Sì, me ne sono comprato una bottiglietta. No, non ne ho quasi più.

La Dispensa di Amerigo. Via del Lavoro, 14/B. 40053 Valsamoggia loc. Savigno (BO). Tel. +39 0516722262

1 commento

  1. POP non è la prima birra artigianale in lattina ( in Italia forse?), molti prima di lui, altri dopo spero, Beavertown a Londra è un bell’esempio se poi si va oltreoceano la scelta è ampia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui