Venerdì 17 è pizza anti sfiga al grido Non è vero ma ci credo

pizza antisfiga

Non è vero ma ci credo. Potrebbe una pizzeria napoletana fatta di artigiani napoletani non guardare con attenzione il calendario e scoprire che il prossimo venerdì è 17 (giugno)?

Impossibile. Ed ecco allora il talismano per gli appassionati di pizza che vogliono mettere al sicuro una giornata: una bella pizza anti sfiga a forma di corno con tanti peperoncini di fiume e la giusta dose di piccante per allontanare occhio, malocchio, ciuccuettole e superstizioni.

La troveranno a pranzo e a cena gli ospiti di tutti i Rossopomodoro in Italia che con la scusa del venerdì 17 potranno assaggiare la combinazione di sapori messa a punto dal team di pizzaioli storici del nostro marchio. Pomodorini datterini rossi, peperoncini verdi, provola, battuto di salame piccante con ripieno di mozzarella di bufala e acciughe.

La pizza speciale costerà 8 € e sostituisce alla perfezione il rito della rottura del corno.

pizza fritta anti sfiga pizza fritta con nero di seppia

Le sorprese non finiscono qui. Nel Rossopomodoro LAB. di via Partenope a Napoli, Davide Civitiello friggerà la sfortuna in una particolarissima pizza fritta.

Un involucro croccante di pasta bianca avvolgerà un cuore di impasto di nero di seppia a simboleggiare la vittoria della dea bendata e un ripieno di baccalà mantecato con mozzarella e peperoncini.

Davide Civitiello farà i dovuti scongiuri friggendo la pizza anti sfiga al bancariello anti superstizione sul lungomare più bello del mondo.

Antonio Sorrentino pizza

Per dare un calcio alla sfortuna c’è il rito del taglio del corno, cioè la pizza. Il modo migliore per salutare l’estate che inizia tra qualche giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui