6 utensili casalinghi per dominare il BBQ e risparmiare sulle attrezzature

Tempo di lettura: 3 min

carne bbq

A me piace fare il barbecue, ops, il BBQ che fa più cool. In questo periodo sono lì davanti alla brace a curare i dettagli alla ricerca della cottura perfetta, quella che fa esclamare i miei amici che condividono con me gli stessi gusti e alcune ricette.

Il BBQ necessita di applicazione costante, di attenzione alla qualità della carne, di pazienza e di tempo, forse gli ingredienti più importanti.

E poi ci sono le attrezzature che aiutano nell’impresa.

Mi sono imbattuto in un articolo che spiega come utilizzare sei utensili che sono comunemente in casa e che permettono di risparmiare sui costi delle attrezzature.

Eccoli.

1. Carta d’alluminio

Oltre alle pinze, la carta d’alluminio forse è il più essenziale degli utensili per grigliare. Non è un sorpresa del resto, lo si usa per tenere al caldo il cibo, per confezionare un cartoccio o cuocere a fuoco lento la carne. Tuttavia, con la lamina puoi improvvisare una spazzola per la griglia. Forma una palla con il foglio e sfregala contro la graticola per pulirla, niente più spazzole incrostate di salsa barbecue.

2. Asciugacapelli

Il Pitmaster John Lewis dell’omonimo ristorante a Charleston usa un vecchio asciugacapelli per scottare la carne. “Appena prima di togliere la carne dal fuoco attizza il carbone con un phon per una croccante bruciatura. Nel mio furgone tengo sempre un phon verde brillante. I miei amici ogni volta che mangiano da me prendono il bis, non è da tutti i giorni vedere uno chef da barbecue con un asciugacapelli.”

3. Flacone spray

Per prevenire fiammate indesiderate, lo chef Elias Cairo ha sempre sotto mano un flacone spray riempito d’acqua.”Ho sempre un flacone spray con l’acqua dentro per poter estinguere velocemente le fiamme, evitando che la carne bruci, e  una bottiglia con dell’olio di oliva per non far attaccare il cibo alla griglia.”

4. Rastrelliera

Crea un cestino da grigliata con una piccola rastrelliera, usala per cuocere piccoli vegetali che potrebbero scivolare nella graticola. Metti la rastrelliera con i piedi verso l’alto con le sbarre perprendicolari a quelle del barbecue e cuoci piselli e asparagi sulla nuova griglia.

5. Calzini lunghi

Indifferentemente dalla tua esperienza con i BBQ, i calzini (puliti) si riveleranno essere la tua nuova arma segreta per condire la carne. “Cucino molte punte di petto e costolette d’estate”, dice Scott Garrett del “The Broadmoor in Colorado Springs”. “ Prendo dei calzini, li arrotolo e li lego con dello spago da cucina. Preparo una salsa a base di Worcester, birra, limone, aceto di mele e una spezia creola e poi vi immergo i calzini per tutta la notte. Mentre griglio uso i calzini per bagnare le costolette, le bistecche e la punta di petto. La carne diventa incredibilmente morbida e gustosa, dopodiché butto (o lavo) i calzini”

6. Coperchi di plastica

Cucinare un buon hamburger è un’impresa sorprendentemente difficile. Per un medaglione di carne perfetto prendi due coperchi circolari di contenitori da circa un litro e usali come forma per la carne. I contenitori sono perfetti per un hamburger che non sia troppo spesso o largo da non entrare nella pagnotta. Inoltre non maneggerai più la carne macinata ottenendo medaglione incredibilmente teneri.

il BBQ di John Lewis

E voi avete trucchi per il barbecue da svelare? Fateceli scoprire nei commenti.

[Link: Food&Wine. Immagine: Lewis’]

3 Commenti

  1. Vorrei qualche dettaglio su #6. Il titolo recita ‘di plastica’, ma il testo poi dice ‘non maneggerai più la carne’ come se dovessero andare sul fuoco…
    Decisamente oscuro quel #6

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui