hamburger-sal-de-riso

Un hamburger assaggiato nella calura ferragostana. Luogo insolito, calendario anche. Per non parlare di chi lo ha messo in carta. A Minori, piccola perla della Costiera Amalfitana e storico punto di sosta per i motociclisti, Sal De Riso – da tutti conosciuto solo come pasticciere – ha aperto il suo nuovo locale.

Ne approfitto subito per dirvi che è l’unico suo locale anche se ne vedrete un altro, quello più vecchio, che porta ancora le insegne con il suo nome (ma i dolci non sono i suoi).

Vi avevo già raccontato dell’inaugurazione affollatissima con la novità dei gelati.

nuova-pasticceria-sal-de-riso

Pasticceria-gelateria-pizzeria-hamburgheria molto bella con i colori azzurri, il dehor che si presta anche a un utilizzo oltre la bella stagione.

monoporzione-dolci-sal-de-risodolci-sal-de-riso

E poi i banconi che sono il paese della cuccagna con sfilate di dolci monoporzione, i frigoriferi che traboccano di delizie, l’angolo gelateria che profuma di cioccolato, l’area pizzeria defilata ma molto attrattiva soprattutto – ma non solo – per i turisti stranieri.

montanara-sal-de-riso pizza-sal-de-riso

Mangiare un hamburger potrebbe sembrare un controsenso, ma volete mettere il piacere di scoprire un Sal De Riso nuovo dopo averlo apprezzato con la pizza dell’estate?

hamburger-patatine-sal-de-riso sal-de-riso-hamburger

Cosa posso dirvi dell’hamburger (13 €) di Sal De Riso oltre che è buonissimo? Potete scegliere tra carne di fassona o di chianina, che il pane è strepitoso in questa versione mediterranea, che i pomodori sorrentini sono proprio quelli che qualsiasi adficionado di hamburger vorrebbe e che il peso della rusticità è quella che scende dalle colline verdi di Tramonti.

Un gran bel panino che accompagnano con delle vere patate fritte sul momento, gioia e gaudio per papille alla ricerca del buono.

Io ho straviziato con un accompagnamento sublime: il prosciutto S. Ilario, tra i miei preferiti. Non fatevelo mancare come apripista di incommensurabile dolcezza.

Sal De Riso è un monomaniaco attento ai dettagli. Servizio al limite dell’inappuntabile considerato che siamo in un bar pasticceria (fa sorridere la definizione, lo so).

Guardate le scatole per la pizza d’asporto che sono conformi alla “direttiva” Report.

E guardate il set olio che arriva a tavola per aggiustare il condimento del vostro piatto secondo le preferenze personali. Questo è customer care serio.

panarea-sal-de-riso

Non è che ci dimentichiamo i dolci, sia chiaro. Se pensate che Sal De Riso dorma sugli allori della sua celeberrima ricotta e pere, l’istant classic della pasticceria contemporanea golosa e gaudente, vi sbagliate di grosso.

Ecco la nuova Panarea: ricotta, biscotto e mandorle, pistacchio con tostatura home made. Wow. Buonissimo e bello da vedere.

cuore-di-velluto-sal-de-riso cuore-di-velluto-dolce-sal-de-riso millefoglie-sal-de-riso sal-de-riso-millefoglie selvaggia-dolce-sal-de-riso

Difficile resistere anche ai monoporzione che sono la tentazione delle tentazioni. Fate così, portateveli a casa.

Prendete l’affascinante Cuore di velluto (nome mai più azzeccato) cioè una mousse al cioccolato al latte, Tanariva, gelatina di lampone, biscotto alle mandorle e cacao. O la Millefoglie farcita con crema alla vaniglia e mousse ai frutti di bosco e stesa di lato per non farvi fare assurde acrobazie per mangiarla. E che dire della Selvaggia, una frolla alle nocciole, gelatina di mirtilli di bosco e mousse al cioccolato al latte Bahibé che cattura subito lo sguardo?

Godurie a 4 €.

sal-de-riso i-pan-sal-de-riso

Eh sì, è molto bravo Sal De Riso, anche con il marketing perché sa coniugare la passione e il luogo del vendere cibo ed emozioni. Io mi sono rallegrato con l’imperdibile offerta a prezzo scontato del panettone ai frutti di bosco. Lo potete fare tutto l’anno senza dover attaccare le palle all’albero di Natale. O se proprio siete tradizionalisti, mettere nella sporta il dolce da colazione, ottimo viatico a una buona giornata.

gelato-sal-de-risosal-de-riso-in-barcaricotta-e-pera-sal-de-riso gelato-asporto-sal-de-risovincenzo-rino-barca

Ci andrete e ci ritornerete come ho fatto io grazie Vincenzo Onorato e a Rino che ha ormeggiato il suo Ferretti nello specchio d’acqua di Minori. Via con il tender per rifinire il pranzo in barca con una irrinunciabile ricotta e pere e la new entry del gelato.

Ma come fa Sal De Riso ad azzeccarle tutte? Vogliamo scommettere che anche la sua scuola di pasticceria che nascerà nel nuovo locale in abbinamento a soggiorni in costiera sarà un successo?

Sal De Riso. Via Roma, 80. Minori (Salerno). Tel. +39 089.877941

[Immagini: Vincenzo Pagano, iPhone Vincenzo Pagano]

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui